Mercato

Reggiana, il bilancio del mercato estivo: idee chiare, spazio ai giovani

L'età media della rosa è scesa sotto i 26 anni. Il ds Tosi ha concluso 11 operazioni in ingresso, 8 in uscita.

Redazione TuttoReggiana
06.10.2020 20:30

La sessione di mercato più atipica degli ultimi anni si è conclusa ieri sera senza nessun colpo a sorpresa da parte della Reggiana che nelle ultime ore di trattative ha preferito dedicarsi alle operazioni in uscita, piazzando in Serie C tre giocatori al di fuori del progetto tecnico.

La rosa assemblata dal ds Tosi in poco più di un mese, con la supervisione di mister Alvini, rispecchia chiaramente quelle che sono le idee della società per la prima stagione in Serie B dopo 21 anni di attesa: battagliare su tutti i campi per strappare con forza la salvezza. E se alla fine la formazione granata dovesse raggiungere un traguardo più prestigioso, tanto meglio. L'arrivo di giovani promettenti seppur debuttanti in B come Mazzocchi e Muratore è l'esempio lampante del tipo di squadra che si è voluta costruire fin dall'inizio. Fondamentali sono state le conferme di pedine cardini nella scorsa stagione come Venturi, Rozzio, CostaRossi, Varone, Libutti, Radrezza, Marchi e Zamparo oltre al ritorno di Lunetta e Kargbo. Non banale la conferma di chi nella scorsa stagiona ha ottenuto meno spazio - Espeche, Martinelli e Kirwan - ma in due giornate ha già zittito sul campo le voci dei detrattori. In difesa l'addio improvviso di Spanò e gli infortuni in serie occorsi ai veterani hanno creato più di un grattacapo a Tosi, compreso il repentino addio a Di Gennaro, ma con l'inserimento di Ajeti la Reggiana pare proprio essere caduta in piedi. E' ancora tutto da decifrare il reale valore di Germoni e Pezzella così come sarà da valutare sul lungo periodo la tenuta di chi è partito più o meno bene come Cerofolini, Gyamfi, ZampanoVoltan e Cambiaghi.

Tra i sette giocatori esclusi dal ritiro di Carpineti in agosto è stato reintegrato il solo Voltolini per forze di causa maggiore. Scappini invece è stato sacrificato sull'altare del bilancio e del nuovo progetto tecnico, seguito a ruota da Favale, Favalli, Serrotti e Santovito. Restano in stand by i soli Staiti e Zanini, comunque destinati a salutare la Regia a gennaio se non prima tramite una rescissione consensuale. Tutti questi addii - non abbiamo dimenticato quello di Narduzzo - hanno fatto sì che la rosa di over a disposizione di mister Alvini sia composta al momento da 16 atleti. Ciò significa che c'è ancora margine per inserire altre due pedine d'esperienza, magari a gennaio quando ci sarà un'idea più precisa sugli interventi da completare per rinforzare la squadra granata.

Una domanda per i nostri lettori: siete rimasti soddisfatti dal mercato della Reggiana oppure no? Fatecelo sapere rispondendo al sondaggio pubblicato a fine articolo!
 

Il quadro completo delle operazioni di mercato

ACQUISTI: Gyamfi (d, Benevento), Germoni (d, Juve Stabia), Cambiaghi (a, Atalanta - prestito), Cerofolini (p, Fiorentina - prestito), Pezzella (c, Roma - prestito), Zampano (c, svincolato), Lunetta (c, Atalanta - prestito), Voltan (a, Vis Pesaro), Muratore (c, Atalanta - prestito), Di Gennaro (d, Livorno - rinuncia), Mazzocchi (a, Sudtirol - prestito), Kargbo (a, Crotone - prestito).

CESSIONI: Spanò (d, ritiro), Narduzzo (p, svincolato) Pellizzari (d, svincolato), Scappini (a, Modena - prestito), Favale (d, Cesena - prestito), Serrotti (a, svincolato), Santovito (d, Renate - prestito), Favalli (d, Perugia).

Commenti

Serie B, è già saltata la prima panchina
Cerofolini migliore granata in campo di Virtus Entella-Reggiana