Primo Piano

Doriano Tosi: «In Serie B non è mai facile vincere. Il valore di tutti i giocatori verrà fuori con il tempo»

Il ds granata dopo l'exploit di Chiavari: «Espeche e Martinelli sono delle belle conferme. Non avevamo dubbi su Mazzocchi»

Mauro Falduto
04.10.2020 12:45

© Silvia Casali

Anche il direttore sportivo granata Doriano Tosi ha assistito in tribuna alla vittoria della Reggiana a Chiavari e a fine gara ha espresso la propria soddisfazione per i primi tre punti in campionato. Bocca cucita sul mercato: a poco più di 24 ore dal gong finale la Reggiana pare avere raggiunto tutti i suoi obiettivi ma non è da escludere qualche colpo a sorpresa, come l'anno scorso con Kargbo...

Direttore, anche contro l'Entella c'è stata una prestazione importante di chi l'anno scorso partiva spesso dalla panchina.
«Sì, quelle di Espeche e Martinelli sono state due belle conferme. Noi abbiamo preferito confermarli per quest'anno, anche un po' a sorpresa: sono ottimi giocatori e grandi uomini. Per vincere nel calcio e lottare ogni domenica ci vogliono anche calciatori così. Qualche volta sbaglieranno, ma sono convinto che il più delle volte si faranno trovare pronti».

Simone Mazzocchi: 2 partite, 2 gol...
«Penso che sia uno degli attaccanti moderni più interessanti nel panorama nazionale. Dovrà pian piano acquisire sempre più dimestichezza ed esperienza, ma non abbiamo dubbi sul fatto che sia un buon giocatore».

Buona prova anche per Zampano.
«Sì, ha fatto una bella partita, come molti altri. Abbiamo ancora qualche problema di amalgama nel senso che bisogna trovare un certo equilibrio, ma in generale ci sono spesso dei momenti in cui siamo noi a gestire la palla e facciamo quello che vogliamo. Oggi (ieri, ndr) abbiamo mancato un po' nelle conclusioni e in particolare se avessimo fatto gol con Voltan in quell'azione di contropiede, la partita sarebbe stata più semplice per noi. In ogni caso è un campionato in cui i valori tra le squadre sono simili ed è difficile vincere con facilità».

Finora a livello di acquisti non ha sbagliato nulla...
«Questo bisogna dirlo alla fine del campionato perché gli alti e bassi possono capitare. Un giocatore può far bene una domenica e un po' meno bene quella dopo. Mi viene in mente uno come Voltan che sta passando una fase iniziale di ambientamento, ma pian piano sono convinto che verrà fuori».

Commenti

Serie B, i risultati della 2ª giornata
Serie B, definiti gli orari della terza giornata