Primo Piano

Alvini: «La città deve innamorarsi ancora di più della Reggiana. Abbiamo bisogno del nostro pubblico»

Il tecnico granata fa il punto sul mercato: «Lunetta è tornato, ora aspettiamo Muratore e Mazzocchi. Voltan vuole venire da noi. Cigarini? Abbiamo fatto la nostra mossa»

Redazione TuttoReggiana
30.08.2020 08:00

Massimiliano Alvini è rimasto lontano dal campo per una trentina di giorni ma in pochi minuti a Carpineti ieri pomeriggio è riuscito a ritrovare la verve e le gestualità che i tifosi granata hanno imparato a conoscere gara dopo gara negli ultimi 12 mesi. Ed è proprio il tecnico di Fucecchio a lanciare un nuovo appello al popolo granata.

«Abbiamo bisogno che la città si innamori ancora di più di questa squadra – ha sottolineato Alvini dopo il vittorioso test con la formazione Primavera del Chievo – Avrei voluto vedere il pubblico qui con noi. Con la mascherina e il distanziamento secondo me la gente poteva entrare già da oggi, ma non decido io...».

Mister, sul campo la Reggiana è ripartita da dove si era fermata lo scorso 22 luglio.
«Stiamo dando continuità ad un progetto iniziato lo scorso anno ma la squadra non è ancora completa. Ci vuole tanta pazienza e tanto lavoro sul campo».

Il 20enne Cambiaghi ha subito lasciato il segno.
«E' un ragazzo giovane che conosco molto bene, ma adesso è presto per dare dei giudizi siano essi positivi o negativi».

Kirwan è l'unico giocatore rimasto in campo per 90 minuti. Resterà in granata?
«Sì, Kirwan resta qui con noi».

Ci parli delle assenze di Rozzio, Varone e Pezzella...
«Rozzio è rimasto a riposo precauzionale poiché affaticato, Varone invece ha un problema al ginocchio destro che si è procurato durante le vacanze mentre Pezzella ha un altro problema che sapevamo si portava dietro da tempo. Per entrambi occorreranno un paio di settimane di attesa».

Parliamo di mercato. Quali novità dobbiamo attenderci nei prossimi giorni?
«La prossima settimana arriva Muratore e per Mazzocchi siamo molto fiduciosi mentre con noi si sta già allenando Lunetta. Abbiamo confermato 13 giocatori della passata stagione ma avremmo voluto che fossero con noi anche Spanò e Kargbo».

Ci sono speranze di rivedere Kargbo a Reggio?
«E' il nostro sogno, ma è molto difficile che possa realizzarsi».

Voltan invece?
«Lo aspettiamo. Il ragazzo ha detto che vuole venire alla Reggiana, ma c'è molta attenzione su di lui. Non sarà semplice».

Cigarini e Pazzini sono due nomi che fanno sognare i tifosi...
«Cigarini lo abbiamo cercato, adesso aspettiamo che sia lui a decidere. Pazzini non vedo come potremmo permettercelo».

In sostanza, cosa manca a questa Reggiana per poter affrontare la Serie B a testa alta?
«Mancano ancora un difensore esperto sul quale stiamo lavorando, un centrocampista che è Muratore e due attaccanti».

Commenti

Da Reggio a... Reggio. Le 19 trasferte dei granata in Serie B
Cambiaghi, debutto con doppietta: «Impatto positivo, ma devo pensare solo a migliorare»