Primo Piano

Kargbo: «Una grande vittoria, Alvini mi dà consigli in ogni momento»

L'attaccante classe '99 si è sbloccato in Serie B trafiggendo Lamanna nel 3-0 inflitto al Monza: «Il primo gol in B per me è molto importante»

Mauro Falduto
06.12.2020 19:45

© AC Reggiana 1919

La scelta di mister Alvini di schierare Augustus Kargbo dal primo minuto di gara è stata premiata: il sierraleonese ha messo in difficoltà la difesa del Monza per tutti i 90 minuti e ha anche siglato l'importantissimo 2-0 a metà del secondo tempo. Per lui si tratta della prima rete in Serie B.

Augustus, oggi una partita perfetta...
«Si, abbiamo ottenuto una grande vittoria. Oggi sapevano di affrontare una squadra molto forte, che ci avrebbe concesso poco. Il mister ci ha dato il compito di attaccare gli spazi e ripartire ed è quello che abbiamo fatto e che ci ha permesso di trovare il gol. È una vittoria di tutto il gruppo».

Mister Alvini aveva previsto che saresti tornato alla grande. Ha aggiunto che farai un bel campionato...
«Lo ringrazio. Da quando sono a Reggio ho sempre sentito la fiducia del mister, ma anche del suo staff e dei compagni. In questo momento mi sento bene perciò sono contento di aver ritrovato il gol».

È un gol che dedichi a qualcuno in particolare?
«Si, lo dedico proprio al mister che mi sta dando fiducia. Prima della partita mi ha detto di attaccare la profondità e grazie alle sue indicazioni, finalmente il mio primo gol in campionato è arrivato. Vorrei anche dedicare questo primo gol in Serie B al mio procuratore Algeri che mi aiutato molto per la mia carriera».

Oggi ti aspettavi di giocare dal primo minuto?
«Innanzitutto sono consapevole di giocare insieme a ottimi compagni d'attacco: ognuno meriterebbe di giocare. Sinceramente non mi aspettavo di partire titolare, ma devo dire che ho fatto un'ottima settimana di allenamento. E' il mister che decide anche in base alla squadra che dobbiamo affrontare. Sono contento che mi abbia dato quest'opportunità».

Com'è stato l'impatto con questa serie B?
«In realtà già due anni fa ho giocato 5 partite in serie B con la maglia del Crotone, quindi è un campionato che conoscevo già. Per la Reggiana la vedo bene: siamo una bella squadra con un grande gruppo. Dobbiamo solo continuare a lavorare e i risultati arriveranno».

Dopo la vittoria col Venezia, è arrivato un momento difficile con la pesante sconfitta a Lecce e con il pareggio allo scadere con la Cremonese. Oggi c'è stata la reazione...
«Si, è stata una reazione di un gruppo bello, dentro e fuori dal campo. Le difficoltà ci hanno permesso di reagire insieme, di lavorare meglio e avere maggiore consapevolezza dei nostri mezzi».

Avete sentito la carica del presidente Amadei?
«A lui devo solo dire "Grazie". Il presidente è una persona perbene. Sono consapevole che dietro di noi c'è una società forte e una città che personalmente mi sta dando tanto da un anno e mezzo».

Alvini cosa ti ha detto a fine partita?
«Il mister mi dà sempre tanti consigli, persino quando sono a tavola o sotto la doccia. Comunque a fine partita era contento, ma ci ha detto che bisogna già pensare alla prossima. La strada è lunga: da martedì si riparte per la sfida col Cosenza». 


Vota il migliore granata in campo di Reggiana-Monza

Commenti

Serie B, i risultati della 10ª giornata. Il Cosenza pareggia a Vicenza, Salernitana sempre in vetta
Alvini: «Non è stata la partita perfetta, ma quella che volevamo fare»