Primo Piano

Reggiana di nuovo a Cavazzoli da martedì e per tutta la stagione

Una volta concluso il ritiro di Carpineti la squadra rientrerà al "Cesare Campioli". Salerno: «Finalmente stop ai traslochi. Il prossimo obiettivo è avere un centro sportivo tutto nostro»

Redazione TuttoReggiana
04.09.2020 20:00

Il "Cesare Campioli" di Cavazzoli sarĂ  la casa della Reggiana nella stagione 2020/21

Prima lo spavento, poi la lieta notizia. La Reggiana di Max Alvini non dovrà cercare una nuova sistemazione ma potrà rimanere a Cavazzoli per tutta la stagione, in attesa di tornare un giorno - si spera già nel 2021 - in via Agosti.

Il timore di rientrare da Carpineti senza un'impianto dove allenarsi è stato concreto per qualche giorno dopo la notifica ricevuta dal club granata relativa ad alcune irregolarità riscontrate negli impianti antincendio, ma l'incontro che si è svolto oggi tra Comune, Fondazione per lo Sport, Falk-Galileo (proprietaria del "Campioli") e Reggiana ha chiarito la situazione e portato ad una soluzione proficua. Nell’incontro sono state verificate la compatibilità di utilizzo nel rispetto degli stringenti protocolli anti-Covid imposti dalla FIGC validi per le squadre professionistiche e la conclusione di alcuni lavori di sistemazione già previsti ed avviati, per rendere l’impianto ancora più adeguato e idoneo alle nuove esigenze della realtà sportiva professionistica. Solo per alcuni giorni la squadra dovrà convivere con il disagio di alcuni piccoli interventi, che non precluderanno comunque l’aspetto tecnico e che avverranno nel massimo rispetto dei protocolli vigenti, mai in contemporanea con gli allenamenti che saranno svolti comunque sempre rigorosamente a porte chiuse. "L’AC Reggiana ringrazia in particolare la società Falk Galileo per la disponibilità dimostrata e Il Comune di Reggio e la Fondazione per lo Sport per l’importante lavoro svolto in questi giorni grazie al quale sono stati chiariti alcuni dubbi, che nei giorni scorsi avevano generato preoccupazioni" sottolinea in una nota la società di via Brigata Reggio.

«C'è stato solo un equivoco, ora è tutto risolto - afferma il socio granata Carmelo Salerno, oggi presente all'incontro in rappresentanza del club - Siamo soddisfatti di poter usufruire dell'impianto per tutta la stagione senza dover traslocare di mese in mese. Siamo una società che vuole ancora crescere quindi il nostro prossimo obiettivo deve essere quello di avere un centro sportivo tutto nostro». 

Commenti

Da Reggio a... Reggio. Le 19 trasferte dei granata in Serie B
La Reggiana abbraccia la natura e i partner della montagna