L'avversario

Chievo, la Serie A non è un miraggio

I gialloblù di Aglietti sono reduci da dodici risultati utili consecutivi

Redazione TuttoReggiana
09.02.2021 14:20

Il pareggio di sabato in trasferta a Salerno ha prolungato la striscia di risultati positivi (12) del Chievo che non perde da più di due mesi; i clivensi si mantengono nei piani alti della classifica, ora secondi con 36 punti insieme a Monza e Salernitana. Lo scorso anno il ritorno in Serie A è mancato di poco (k.o. in semifinale playoff con lo Spezia dopo aver vinto 2-0 la gara di andata), ma l'obiettivo resta sempre lo stesso, per cancellare la delusione della retrocessione in B arrivata nel 2019 dopo 11 stagioni consecutive in Serie A. Dopo un calo tra novembre e dicembre, i mussi volanti sono tornati in piena corsa per la promozione diretta.

IL MERCATO. Alla corte di mister Alfredo Aglietti si registra il solo arrivo dal Verona di Antonio Di Gaudio, 31 anni, tra i protagonisti della cavalcata del Carpi fino in Serie A. Hanno invece salutato i compagni Pucciarelli e Di Noia. Quello di gennaio è stato dunque un mercato senza scossoni con un intervento mirato a irrobustire una rosa già molto competitiva.

LA ROSA. Garritano, Manuel De Luca e Margiotta si dividono la palma di miglior marcatore con 4 gol ciascuno. La società clivense in estate ha confermato l'uomo simbolo Giaccherini, il serbo Djordjevic (alla Lazio dal 2014 al 2018) e l'ex Inter Obi, punti fermi del gruppo gialloblù. A centrocampo Palmiero (classe '96) resta fra i più ambiti della categoria, mentre non soprendono i due gol segnati da Vasile Mogos, terzino destro ex granata con il vizio del gol, prelevato a settembre dalla Cremonese. Tra gli ex c'è anche il preparatore dei portieri Lorenzo Squizzi, alla Reggiana nella stagione di Serie C1 2000/01, mentre il team manager clivense è l'indimenticato Marco Pacione, protagonista della storica promozione in A con la Regia nel 1993. Infine l'ex golden boy granata Andrea Catellani è il responsabile della Primavera gialloblù.

PRECEDENTI. Il gol di Garritano ha deciso il match di andata dello scorso 17 ottobre: Reggiana e Chievo non si sfidavano da 21 anni, dalla stagione 1998/99, l'ultima dei granata in B. In totale 7 passati incontri, tutti in cadetteria, con una vittoria per i granata, due per i clivensi e 4 pareggi. L'ultima apparizione della Regia al "Bentegodi" contro il Chievo risale all'11 aprile del 1999: la sfida terminò 0-0.

Commenti

Una panchina di valore e la crescita di Alvini sono le chiavi del successo contro l'Entella
Le probabili formazioni di ChievoVerona-Reggiana