Primo Piano

Alvini: «La squadra sta bene. Dobbiamo ripartire subito»

«Out Kargbo, Espeche e Lunetta. La sconfitta col Frosinone non ci farà cambiare strada. Le parole di Salerno? Ora penso al campo»

Redazione TuttoReggiana
18.12.2020 15:30

«Domani a Brescia mancheranno Lunetta, Espeche e Kargbo. Augustus non ci sarà neanche martedì sera a Empoli – ha sottolineato Massimiliano Alvini in fase di presentazione della partita prevista allo stadio "Rigamonti" - Veniamo da un momento molto positivo escluso il risultato di martedì, quindi, non c’è bisogno di altro: la squadra sta bene e non ho particolari problemi».

Concederà un turno di riposo ad altri giocatori?
«Forse qualche piccolo cambiamento ci sarà ma bisogna ricordarsi che dopo ogni partita ci possono essere dei problemi muscolari o altre situazioni, quindi non tutti i giocatori sono a disposizione dopo tre giorni. Nelle ultime quattro partite abbiamo lavorato col 3-5-2 e non credo cambieremo molto domani».

Costa tornerà a disposizione?
«Se durante la rifinitura darà delle risposte positive, sarà della partita. Martedì non era disponibile al 100%, Martinelli al suo posto ha fatto bene».

Zamparo può recuperare per domani o ci sarà spazio per altri?
«Si parla tanto di Zamparo. Io però ho poco da rimproveragli. Sono contento delle sue prestazioni, deve continuare in questo percorso di crescita e lavorare ogni giorno come sta facendo».

Marchi può essere la sua alternativa?
«Sì, questa è l’idea. È un giocatore importantissimo per noi, infatti abbiamo voluto che rimanesse. E’ un grande uomo che stimo enormemente, sa benissimo qual è il suo ruolo».

Voltan ha tanta voglia di scendere in campo e si vede…
«Voltan era partito bene a inizio stagione, poi si è fatto male ad Ascoli e ha passato 17 giorni a letto col Covid. È tornato a disposizione da sole due settimane: quando la condizione fisica sarà ottimale so che darà il suo contributo. Crediamo in lui ma ci vuole pazienza».

La preoccupa il Brescia?
«Siamo consapevoli di cosa ci aspetta ma anche di quello che possiamo dare».

È ancora rammaricato per la sconfitta col Frosinone?
«A Cosenza abbiamo raccolto più di quello che meritavamo, mentre martedì sera meritavamo qualcosa in più ma il calcio è questo, dà e toglie. La squadra però deve subito ripartire e deve essere consapevole del percorso da fare».

La sensazione è che la Reggiana stia facendo qualcosa in più rispetto alle altre avversarie.
«Stiamo facendo il percorso che vogliamo fare. Il k.o. di martedì non ci farà cambiare strada, guardiamo avanti verso l’obiettivo da raggiungere. Ci attendono due appuntamenti ravvicinati con due big ma scenderemo in campo per fare la nostra partita con la nostra identità».

Il neopresidente Salerno sogna di festeggiare la salvezza con il pubblico allo stadio e di firmare il rinnovo di Alvini…
«Il pubblico manca anche a noi, la loro assenza lascia un po’ di amarezza. Con Quintavalli ho avuto un rapporto leale e sincero, a Carmelo auguro di fare un buon percorso. Adesso sono concentrato sul lavoro che dobbiamo fare, poniamo tutta l’attenzione e le energie sulla ricerca della salvezza. Piu avanti potremo parlare del rinnovo. Io voglio continuare il percorso con grande voglia e desiderio».

Commenti

Serie B, i risultati della 13ª giornata. Pisa corsaro a Lecce. Cade ancora il Monza
Le probabili formazioni di Brescia-Reggiana