Primo Piano

Buona Reggiana per 45 minuti, ma a sorridere è solamente il Pisa

La rete di Marconi allo scadere del primo tempo manda al tappeto i granata. Sterile la reazione nella ripresa

Lorenzo Chierici
30.01.2021 18:30

La Reggiana non gioca male, ma va sotto immeritatamente al termine del primo tempo, poi insiste per tutto il secondo tempo ma non trova alcuna soluzione concreta, tant’è che il Pisa, pur arretrando il proprio baricentro, sfiora addirittura il raddoppio in contropiede. I nerazzurri portano a casa tre punti fondamentali a livello di classifica, mentre i granata guadagnano solo una pacca sulla spalla… ma con le pacche sulle spalle, però, si retrocede.

LA PARTITA. La Reggiana all'Arena Garibaldi scende in campo con il 4-3-1-2 sdoganato sabato scorso, con Espeche perno centrale davanti alla difesa a causa della contemporanea assenza di Rossi, Varone e con Del Pinto non al meglio in panchina. I granata partono col piede giusto e sfiorano il gol dopo 13’ con un contropiede veloce del neo acquisto Laribi che imbecca Radrezza in profondità: la conclusione sul primo palo del fantasista viene però bloccata dal portiere Gori. Dopo un colpo di testa senza pretese di Caracciolo del Pisa, la Reggiana ci prova questa ancora con Laribi, servito da Radrezza, ma il suo tiro non trova la porta. La partita è equilibrata e il Pisa tenta con Gucher, con tiro smorzato da Laribi; la palla arriva a Palombi che calcia debolmente, senza creare pericoli a Cerofolini. Al 32’ Muratore sfiora il gol: bell’azione veloce della Reggiana con sponda di petto di Ardemagni per la mezzala granata che, calcia di prima, ma il suo tiro, deviato, finisce fuori di poco. Poco dopo Radrezza chiede un rigore in modo deciso, ma il braccio con cui Birindelli ha toccato il pallone del fantasista granata, era ancorato al corpo e il penalty non c’era. Il Pisa potrebbe passare al 37’: sassata decisa di Vido dal limite, che costringe Cerofolini all’intervento; la palla carambola sui piedi di Marconi, che arriva all’impatto con la sfera un po’ scoordinato, calciando alto a porta completamente sguarnita. Due minuti dopo Laribi cerca l’eurogol dalla distanza, ma il suo tiro da 40 metri sorvola la traversa. A questo punto il Pisa cerca di insistere e arriva al tiro prima con Vido, poi con Lisi, ma Cerofolini non si preoccupa. Allo scadere del primo tempo il Pisa passa: corner da destra, con palla sul secondo palo dove Palombi appoggia a Marconi che, contrastato da Ardemagni, si gira e tira, trovando la deviazione del bomber, che inganna Cerofolini: 1-0.

La Reggiana torna in campo più decisa, ma dopo 5’ rischia di andare sotto a causa di un tiro inaspettato di Vido, dalla destra, che invece di crossare punta al primo palo sul quale è attento Cerofolini, che interviene in corner, non senza correre rischi. Il Pisa arriva al tiro con Quaini e un minuto dopo con Gucher, che sfrutta un errore di Ajeti, ma la palla non entra. La Reggiana risponde solo con un traversone di Radrezza per la testa di Espeche, che Gori blocca senza problemi. A questo punto la Reggiana inizia l’arrembaggio per pareggiare le sorti della gara, ma è Vido a non trovare la porta da lontano. Poi la girandola delle sostituzioni: Alvini le prova davvero tutte, ma la squadra non riesce ad essere incisiva negli ultimi metri. Rientra anche Costa, che va a sinistra, con Gyamfi al centro, poi Cambiaghi, Zamparo, ma la situazione non cambia. A 7 minuti dalla fine bel lancio del neo entrato Pezzella per Radrezza che serve Muratore, ma il suo tiro non inquadra la porta. Dentro anche Lunetta per Libutti, ma arriva solo un tiro di Radrezza respinto dalla difesa. Un tiro-cross cross di Cambiaghi da destra, bloccato da Gori, è l'ultima chance della partita per i granata. Il Pisa trova tre punti d’oro, mentre la Reggiana incassa l’ennesima sconfitta e ora aspetta l’arrivo di un attaccante - il cui identikit corrisponde al reggiana Luca Siligardi - sperando di risolvere i propri problemi offensivi.


Vota il migliore granata in campo

 

Il tabellino

PISA-REGGIANA 1-0
Marcatore: pt 45' Marconi.
PISA (4-3-1-2): Gori; Birindelli, Meroni, Caracciolo, Lisi; Gucher, Quaini (35'st De Vitis), Marin (26'st Marsura); Vido (35'st Soddimo); Marconi (44'st Varnier), Palombi (26'st Siega). A disposizione: Perilli, Loria, Pisano, Bechini, Mastinu. Allenatore: Luca D'Angelo.
REGGIANA (4-3-1-2): Cerofolini; Libutti (41'st Lunetta), Ajeti (27'st Costa), Rozzio, Gyamfi; Muratore, Espeche (27'st Pezzella), Laribi (35'st Cambiaghi); Radrezza; Ardemagni, Mazzocchi (27'st Zamparo). A disposizione: Venturi, Voltolini, Martinelli, Yao, Kirwan, Zampano, Del Pinto. Allenatore: Massimiliano Alvini.
Arbitro: Daniele Paterna di Teramo (Dei Giudici, Trinchieri; Robilotta).
Note - Ammoniti: Ajeti, Laribi, Libutti, Marin, Lisi, Soddimo. Angoli: 8-5. Recupero tempo: pt 1', st 4'.

Commenti

Serie B, i risultati della 20ª giornata. La Cremonese manca il colpaccio a Cittadella, Pescara ultimo
Alvini: «Non meritavamo di perdere. Ai ragazzi chiedo maggiore determinazione e più coraggio»