Primo Piano

Con l'Imolese uno scivolone che non preoccupa, ma la squadra granata è ancora un cantiere aperto

I rossoblù di Cevoli hanno sorpreso la Reggiana nell'ultimo test a Carpineti, ma alla "creatura" di Alvini mancano ancora diversi tasselli importanti da sistemare

Redazione TuttoReggiana
05.09.2020 22:00

Oggi pomeriggio a Carpineti la Reggiana è incappata nel primo stop in pre campionato contro l'Imolese, il secondo del 2020 dopo il derby perso a Carpi nello scorso mese di febbraio quando però la posta in palio era ben altra. Un k.o. con una squadra di Serie C farà storcere il naso a molti tifosi ma non è certamente questo il momento di allarmarsi.

Nel test odierno Alvini ha fatto i conti con tante assenze, forse troppe. Rozzio è stato costretto ad alzare bandiera bianca dopo soli 25 minuti a causa di un'infortunio muscolare che sarà valutato con attenzione nei prossimi giorni quindi il terzetto difensivo si è dovuto arrangiare considerando anche le assenze di Gyamfi e Germoni a riposo in via precauzionale - ad un certo punto si è visto anche Kirwan centrale - senza dimenticare l'assenza di Venturi (sospetta frattura allo zigomo riportata in allenamento) che potrebbe tenere lontano dal campo il portiere romagnolo per diverse settimane. Il centrocampo orfano di Varone e Pezzella - altri due atleti che potrebbero riemergere a ridosso del debutto in campionato - ha visto Radrezza agire da mediano basso al fianco di Rossi nel primo tempo con l'ultimo arrivato Voltan nella sua posizione naturale di trequartista, subito a suo agio all'interno dello scacchiere granata. Ancora in fase di rodaggio sulle fasce Zampano e Lunetta, un po' più pimpante Kirwan. In ombra rispetto a sabato scorso il classe 2000 Cambiaghi che ha scontato la maggiore fisicità ed esperienza dei difensori avversari rispetto a quelli del Chievo riuscendo a trovare qualche spunto interessante solo nella ripresa quando è stato spostato dietro i due attaccanti prima e in fascia poi. Stesso discorso per Zamparo, a volte fin troppo isolato e poco incisivo in area complice anche l'ottima prestazione del portiere ospite Nannetti. Positivo l'impatto, seppur per pochi minuti, di Muratore: l'ex bianconero ha fatto capire che la sua fisicità lì in mezzo diventerà molto preziosa in Serie B (suo il palo nei minuti di recupero, l'occasione più ghiotta per la Regia). In 93 minuti il possesso palla prolungato, marchio di fabbrica della Reggiana di Alvini, non è bastato ad allargare le fitte maglie della difesa ospite ben disposta dall'ex Cevoli. L'assenza di un jolly in grado di accendere la partita e sorprendere le retroguardie avversarie come Kargbo si fa sentire e non a caso il ds Tosi è alla ricerca di un attaccante con le sue caratteristiche (difficilissimo un ritorno a Reggio del sierraleonese) che assieme Voltan aumenterà notevolmente la pericolosità offensiva della squadra. La prossima settimana intanto è atteso l'arrivo della punta Mazzocchi dal Sudtirol (via Atalanta) e di un difensore per completare il terzetto arretrato, mentre a centrocampo per il momento non sono previsti ulteriori rinforzi.

L'amichevole di sabato 12 con la Fiorentina sarà un banco di prova utilissimo per testare la tenuta mentale e fisica della Reggiana contro un avversario superiore sotto tutti gli aspetti. Tre settimane di allenamenti intensi a Cavazzoli infine serviranno per plasmare ancora di più l'anima di questa squadra prima del battesimo del fuoco del 26 settembre al "Città del Tricolore" in una categoria a lungo sognata e finalmente conquistata, da mantenere lottando "alla morte" partita dopo partita. Perché prima di sognare bisogna fare i conti con la realtà e questa al momento dice che la Reggiana parte da delle buone basi costruite nella passata stagione ma ha ancora tanto lavoro davanti a sé...


Il tabellino

REGGIANA - IMOLESE 0-1
Marcatore: 24' pt Morachioli
REGGIANA (3-4-1-2): Cerofolini (dal 38'st Galeazzi); Rozzio (dal 33'pt Espeche), Costa (dal 19'st Muratore), Martinelli; Zampano (dal 1'st Libutti), Rossi (dal 19'st Mori), Radrezza (dal 19'st Scafetta), Lunetta (dal 1'st Kirwan); Voltan (dal 1'st Marchi); Zamparo (dal 19'st Iaquinta), Cambiaghi (dal 41'st Lorenzani). Allenatore: Massimiliano Alvini.
IMOLESE (3-5-2): Nannetti; Boccardi (dal 24'st Cerretti), Cerretti (dal 1'st Della Giovanna), Pilati (dal 1'st Angeli); Alboni (dal 24'st Ingrosso), Masala (dal 24'st Provenzano), Torrasi (dal 1'st D'Alena), Provenzano (dal 1'st Lombardi, dal 40'st Alboni), Ingrosso (dal 1'st Mele); Chinellato (dal 24'st Polidori), Morachioli (dal 24'st Torrasi). A disposizione: Siano, Ventola. Allenatore: Roberto Cevoli.
Arbitro: Cortese (Lusetti-Scaruffi).
NOTE. Angoli 8-1. Recupero tempo: 0+3. Ammonito D'Alena. Presenti in tribuna i soci granata e molti sponsor. Fuori dall'impianto presenti decine di tifosi che ha incitato la squadra durante e dopo l'amichevole.
 

 

Commenti

Da Reggio a... Reggio. Le 19 trasferte dei granata in Serie B
Alvini: «Avverto troppa euforia. Il nostro obiettivo è quello di mantenere la categoria»