Primo Piano

Alvini: «Per superare la Triestina dobbiamo riuscire ad esaltare le nostre caratteristiche»

«Senza Scappini, Lunetta e Costa non sarà semplice, ma i ragazzi stanno dando tutto. Domani mi aspetto una buona prova»

Gian Marco Regnani
12.10.2019 15:00

La Reggiana che affronterà domani pomeriggio la Triestina tra le mura amiche (ore 15) dovrà fare fronte ancora una volta a numerose defezioni che costringeranno mister Massimiliano Alvini a mettere in campo una formazione non ottimale. Il tecnico granata però non demorde e guarda con fiducia al big match del "Città del Tricolore".

«Scenderemo in campo senza Scappini e Lunetta ai quali si va ad aggiungere anche l'assenza di Costa che si è fatto male nei giorni scorsi e dovrebbe stare fuori per circa una settimana - spiega il tecnico granata - Brodic? È tesserato, ringrazio il segretario Simonelli e il ds Tosi per l'enorme sforzo fatto per metterlo a disposizione e darci la possibilità di avere un giocatore in più da sfruttare in attacco».

Che tipo di giocatore è l'attaccante croato?
«È un attaccante moderno e dinamico, porta delle qualità tecniche che in rosa non avevamo più dopo la partenza di Rodriguez. Lo riteniamo un ragazzo che ha ancora da dare tanto e può migliorarsi, quindi ci aspettiamo voglia ed entusiasmo da parte sua».

È già pronto per scendere in campo domani?
«Domani viene con noi, valuteremo poi se potrà entrare. La scorsa settimana avevamo solo Kargbo e Marchi a mezzo servizio, questa settimana abbiamo loro due e Brodic che diventa un'opzione in più per 10-15 minuti. Ci vuole però la pazienza di farlo crescere».

La formazione resta un rebus anche questa settimana.
«Sì perché Marchi non sappiamo se potrà giocare: la pedata sul fianco presa contro il Carpi ancora non gli permette di allenarsi ottimamente. Prenderemo una decisione in merito al suo utilizzo dopo l'ultimo allenamento. Contro il Gubbio pensavamo che sarebbe durato solo un tempo invece il Re Leone, è così che lo chiamiamo, si è messo a disposizione ed ha lottato fino alla fine».

La Triestina non sarà un avversario facile...
«Sulla carta ha uno degli organici più forti del girone alla pari di Padova, Piacenza e Vicenza. La squadra ha sfiorato la B lo scorso anno e su quella rosa sono stati fatti investimenti importanti: Scrugli, Paulinho, Ferretti e Gomez hanno alzato notevolmente il livello. La Triestina solitamente gioca con quattro attaccanti: due punte centrale e due esterni. Dovremo quindi prestare molta attenzione».

I risultati finora non hanno dato ragione alla formazione alabardata...
«La scorsa settimana ha perso male in casa al 93' con il Ravenna ma va dato merito alla squadra romagnola. La rosa della Triestina è forte, ne siamo consapevoli, ma anche la Reggiana lo è e scenderà in campo per disputare una gara importante».

Commenti

I risultati della 9ª giornata. Padova e Vicenza k.o., ne approfitta la Reggiana
Rivivi il LIVE di Reggiana-Triestina 3-1