Primo Piano

Alvini: «Partita straordinaria, abbiamo battuto una grande squadra»

«Zamparo ha ampi margini di crescita, mi aspetto qualcosa in più anche da Radrezza. Scappini? Ha stretto i denti ed è sceso in campo con la febbre»

Mauro Falduto
27.01.2020 23:41

Massimiliano Alvini in sala stampa fatica a nascondere la sua soddisfazione per un risultato importante arrivato contro una diretta concorrente per i primi posti.

«È stata una partita straordinaria per il gioco mostrato - l'analisi del tecnico granata - Abbiamo battuto un ottimo Südtirol: secondo me dopo il Vicenza loro sono la squadra migliore per idee e qualità».

Nel primo tempo infatti vi hanno messo un po' in difficoltà...
«Direi che è stato un primo tempo di spessore da entrambe le parti. Abbiamo sofferto un po' perchè il Südtirol è una squadra forte. Ce la siamo giocata e abbiamo concesso qualcosina ma lo sapevamo che queste sono partite dove puoi rischiare. Potevamo anche finire col pareggiarla ma l'abbiamo vinta e il merito va allo spirito dei miei giocatori».

Tre cambi importanti che sono stati fondamentali per il gol della Reggiana.
«Cambi importanti, ma voglio sottolineare che Scappini ha giocato con la febbre a 38. L'idea era di mandarlo in campo subito anche perchè non era il caso di lasciarlo in panchina con l'influenza. L'intenzione era poi di sostituirlo verso il 55' e quindi inserire Kargbo che è stato bravo ad allungare la squadra. Libutti e Favalli li ho cambiati ma hanno fatto una partita straordinaria come del resto Kirwan e Lunetta».

Zamparo poi è stato decisivo...
«È un attaccante che abbiamo voluto dal primo giorno, sin da giugno quando sono arrivato su questa panchina. Zamparo è un giocatore con un futuro su cui poter lavorare: non è ancora esploso in carriera ma ha ampi margini di crescita. Potevamo prendere nomi più importanti ma abbiamo scelto lui e se ha voglia, può migliorare ancora tanto».

Radrezza lo ha visto in crescita?
«Anche lui è un giocatore che abbiamo preso dalla Serie D e l'abbiamo fortemente voluto. Mi aspetto di più da lui: non sono ancora contento perchè deve capire che gioca nella Reggiana e può fare ancora il salto di qualità».

E Venturi oggi si è riscattato alla grande...
«Bisogna dire che in questa stagione i portieri hanno avuto a che fare con diversi infortuni, anche se Narduzzo e Voltolini si sono sempre comportati bene quando hanno giocato. Sono convinto che Venturi sia un grande portiere: ha commesso un errore a Salò ma non facciamone un processo. Gli errori sono fatti per essere corretti. Siamo contenti di lui come di tutti gli altri».


Vota il migliore granata in campo di Reggiana-Südtirol

Commenti

Le pagelle di Reggiana-Südtirol. Super Venturi, Rossi sempre più leader. Lunetta decisivo
Zamparo-gol e il Südtirol si arrende, la Reggiana continua a correre