Primo Piano

Tosi: «Abbiamo il morale a terra ma non siamo scarsi. Yao e Ardemagni ci possono dare una bella mano»

Il ds granata analizza il momento difficilissimo che sta attraversando la sua Reggiana e conferma i primi innesti dal mercato

Redazione TuttoReggiana
11.01.2021 14:30

Doriano Tosi ci mette la faccia. Senza se e senza ma. In un'intervista rilasciata a "Il Resto del Carlino", il direttore sportivo della Reggiana analizza il difficile momento che sta attraversando la squadra di Alvini, mettendosi subito sul banco degli imputati: «Quando si arriva a perdere sei partite su sette, il direttore sportivo ha sicuramente delle colpe» .

«Qualsiasi squadra sarebbe depressa dopo un punto in sette partite - sottolinea il ds granata - Forse ora è il momento di lasciare tranquilli i giocatori. Dobbiamo recuperare tutti i calciatori che sono fuori».

Lente d'ingrandimento sull'infermeria: «Speriamo di recuperare Rozzio, Ajeti, Rossi, Kargbo e Mazzocchi per la partita contro la Spal. Come mai così tanti infortuni? Abbiamo tanti giocatori non abituati allo sforzo fisico che impone la B, poi il Covid ha avuto i suoi effetti. Il virus incide su ossigenazione dei muscoli e porta enzimi tossici nel sangue. Non lo dico io ma i medici. Così aumentano le possibilità di incorrere in infortuni muscolari». Alvini non è sotto pressione: «Ci sta male per la classifica. Vorrebbe che la squadra giocasse a calcio ma per tutti questi motivi non ci riesce. Non lo vedo affatto depresso, anzi è molto lucido».

Le scelte del mercato estivo: «Abbiamo voluto puntare su chi ci ha portato in B anche come gesto di riconoscenza. Avendo fatto delle scelte completamente diverse forse oggi avremmo più punti in classifica, ma se guardiamo Entella e Cremonese che hanno speso molto più di noi… Zamparo? Gli servono tempo e pazienza. Muratore? Era uno dei migliori giovani del settore giovanile juventino, ma dopo un buon inizio lo abbiamo perso di vista. Il Covid lo ha stroncato, adesso deve recuperare le energie». In arrivo i primi rinforzi: «Ardemagni ci può dare una bella mano in attacco, mentre il difensore ivoriano Yao lo avevo già cercato in estete senza fortuna».

Commenti

Il mercato aiuterà, ma la vera sfida di Alvini sarà quella di lavorare sulla testa dei giocatori
Arriva l'album delle figurine granata "Passione Reggiana" in partnership con Conad