Mercato

Per Kargbo c'è la fila, Tosi si è dato una scadenza. Scappini resta sulla via Emilia?

Il possibile innesto in difesa complica i piani della Reggiana per arrivare all'attaccante che manca. Caso e Lakti non interessano

Redazione TuttoReggiana
14.09.2020 21:45

L'esultanza di Scappini dopo il gol decisivo segnato al Modena

Dopo i numerosi arrivi delle scorse settimane, per la Reggiana presto potrebbe prendere un'accelerata anche il mercato in uscita. Si sono infatti rincorse con insistenza nelle ultime ore le voci di un affondo del Modena per Stefano Scappini, escluso di lusso in casa granata.

Il club canarino stava già valutando da tempo il profilo dell'attaccante umbro: qualche emissario gialloblù potrebbe arrivare a bussare alle porta della Reggiana nei prossimi giorni, sebbene non arrivino riscontri in questo senso dalle parti di via Brigata Reggio. L'attenzione per Scappini comunque è tanta e dopo gli interessamenti di Pontedera e Pistoiese, pare essersi informato anche il Novara. Tra gli esclusi che si stanno allenando a Cavazzoli, con la valigia in mano ci sono soprattutto Serrotti e Favale, mentre gli altri tre - Staiti, Santovito e Favalli - alla fine potrebbero restare a Reggio per poi prendere il largo a gennaio. Altro destino per Voltolini, ufficialmente reintegrato assieme alla prima squadra come ha confermato sabato mister Alvini.

COUNTDOWN KARGBO. Il Crotone sta notevolmente rinforzando l'attacco in vista del debutto in Serie A, quindi il futuro di Augustus Kargbo pare essere lontano dalla Calabria. Il classe '99 della Sierra Leone resta l'obiettivo principale della Reggiana per completare l'attacco ma su di lui ci sono almeno altri due club di Serie B pronti ad aprire il portafoglio scatenando un'asta alla quale il ds Tosi non vuole prendere parte. L'uomo mercato della Regia si è dato tempo fino a lunedì per provare a riportare alla corte di Alvini l'artefice del gol promozione, altrimenti le attenzioni andranno su altri obiettivi e soprattutto su quello che potrà offrire il mercato nelle prossime settimane. Tra i tanti nomi accostati alla Reggiana si sgonfia l'opzione Giuseppe Caso, mezza punta ex Arezzo (oggi ufficiale al Genoa) contattato nella scorsa stagione ma non è il profilo attualmente ricercato, così come il centrocampista albanese Erald Lakti, proposto dal suo entourage senza trovare il gradimento della dirigenza granata.

DIFESA IN STAND BY. L'elevato numero di defezioni nel reparto arretrato  - out Rozzio, Gyamfi e Germoni - ha accesso un campanello d'allarme. La priorità è sempre il rinforzo in attacco, ma se le condizioni degli indisponibili non dovessero dare sufficienti garanzie la Reggiana ha già messo in preventivo la possibilità di intervenire anche in difesa sempre con un occhio di riguardo al budget.

Commenti

Cerofolini: «In campo ho visto una buona Reggiana. L'atteggiamento propositivo potrà fare la differenza»
Test atletici con O2UP per i granata