Primo Piano

Guidone: «La mia priorità è il rinnovo con la Reggiana»

"Big Drive" allontana le voci di mercato

Gian Marco Regnani
11.07.2017 21:07

«Avevo veramente bisogno di staccare la spina per tre settimane - ci ha confessato l'attaccante granata Marco Guidone - Le vacanze purtroppo sono durate poco, ora sono pronto per ripartire da Villa Minozzo».

Sul mercato Padova e Pordenone ti cercano con insistenza...
«Ho letto di questi interessamenti e mi sono stati riferiti anche dal mio procuratore, ma non c'è nulla di veramente concreto. Voglio rimanere a Reggio e rinnovare con i granata: proprio giovedì il direttore Magalini discuterà di questa possibilità con il mio procuratore. Sono ottimista, da parte della società c'è sempre stata la volontà di proseguire assieme».

Qualche giorno fa Trevisan ci ha detto che voi giocatori siete rimasti perplessi sui recenti avvenimenti all'interno della società...
«Trevor è un grandissimo amico, ci sentiamo quasi tutti i giorni e di queste cose ne abbiamo parlato poco sinceramente. C'è stato un periodo di transizione in società ed è normale che visto da fuori possa sembrare confuso, magari non lo è. Noi giocatori ci siamo fatti delle domande, penso però che il presidente sappia quello che sta facendo. Non ho ricevuto rassicurazioni da nessuno ma sono sereno, domenica si ricomincia e sarà fatta più chiarezza».

Quali pensi che siano gli obiettivi di squadra per la prossima stagione?
«Io penso che l'unico obiettivo debba essere quello di migliorare. La Reggiana non può permettersi di fare un campionato anonimo, cercheremo quindi di ripeterci magari senza aspettare i playoff. Le potenzialità per fare bene ci sono perché il gruppo dello scorso anno è stato riconfermato».

Tu in modo particolare sei entrato nel cuore dei tifosi...
«Devo dire che il rapporto con loro è molto bello. Ho ricevuto davvero tanti messaggi: queste sono cose che aiutano un giocatore a capire cosa deve fare. Non mi era mai capitato di stringere un legame così forte con una tifoseria. Mi fa piacere la stima dell'ambiente e la cosa è reciproca: un pubblico così in Lega Pro è difficile da trovare».

Nell'album dei ricordi della scorsa stagione che immagine metteresti in copertina?
«Sicuramente la partita di ritorno contro il Livorno e non solo perché ha coinciso con il mio primo gol in casa. L'atmosfera allo stadio era davvero incredibile, il pubblico ci ha letteralmente trascinato durante la rimonta. Penso che quella sia stata la gara simbolo di tutta la stagione».


(Nella foto Marco Guidone, 12 reti nella prima stagione in maglia granata © AC Reggiana 1919)

Commenti

UFFICIALE - Facchin è il nuovo portiere della Reggiana
La Covisoc ne boccia otto, situazione critica per Modena e Mantova