Primo Piano

Alvini dopo il k.o. di Vicenza: «È mancato solo un guizzo per poter pareggiare»

«Il gol da 40 metri ci ha punito, ma la prestazione rimane di grande spessore. Kargbo? L'arbitro poteva evitare il rosso, non voleva fare male...»

Mauro Falduto
20.10.2019 20:00

La sconfitta contro la corazzata Vicenza lascia un po' di rammarico al tecnico granata Massimiliano Alvini, soprattutto per il modo in cui è arrivata. L'allenatore toscano è dispiaciuto anche per il cartellino rosso sventolato nei minuti di recupero a Kargbo, al termine di una partita più che corretta tra entrambe le formazioni.

Mister, ottimi i primi venti minuti con un palo clamoroso di Zanini, poi il Vicenza è venuto fuori...
«Sì, ma abbiamo continuato a giocare considerando che affrontavamo un ottimo avversario. Nella ripresa ci è mancato il guizzo per portare a casa un pareggio che sarebbe stato giusto. Non meritavamo di perdere, ma il calcio è anche questo e il Vicenza è una squadra esperta che ha saputo approfittare di certe situazioni favorevoli».

Vicenza squadra anche molto fisica...
«Lo sapevamo ma abbiamo retto bene, tenendo un ritmo altissimo. Peccato per alcune occasioni non finalizzate bene. Il loro gol da 40 metri ci ha punito, però la nostra prestazione rimane di grande spessore».

Si può dire che la Reggiana se l'è giocata alla pari contro questo Vicenza. L'applauso finale dei tifosi ne è la testimonianza.
«I tifosi vanno solo ringraziati, rimane la rabbia per non avergli regalato un risultato positivo. Nonostante questa sconfitta, il nostro pubblico può stare tranquillo perché questa è una squadra fatta di veri uomini che stanno lavorando tanto. Oggi siamo venuti qui a Vicenza con qualche problemino che noi conosciamo bene, ma aver fatto una partita così ed uscire con la rabbia per aver perso, ti lascia tanto amaro in bocca».

Come sta Scappini?
«È entrato in campo semplicemente perché dovevamo cercare di trovare il pareggio. Viene da tre settimane senza nemmeno essersi messo gli scarpini...».

Prima sconfitta in campionato, ma non facciamone un dramma...
«Assolutamente no, dobbiamo mantenere equilibrio. Purtroppo paghiamo una espulsione assurda di Kargbo che l'arbitro poteva tranquillamente evitare: non c'era assolutamente cattiveria da parte del giocatore. In ogni caso, è sbagliato farne un dramma. Pensiamo già alla partita di mercoledì contro il Rimini».


Vota il migliore granata in campo di Vicenza-Reggiana

Commenti

La Reggiana ferma la sua corsa a Vicenza. Un eurogol di Bruscagin condanna i granata al primo stop
Le pagelle di Vicenza-Reggiana