Primo Piano

Le pagelle di Modena-Reggiana

Spanò vero leader, ma tutta la difesa è da applausi. Scappini si fa perdonare l'errore dal dischetto, Haruna dimostra di avere carattere

Gian Marco Regnani
27.10.2019 20:55


Narduzzo 6,5 Risponde presente allo squillo di Pezzella da calcio piazzato, neutralizza con tranquillità gli altri -sterili - tentativi del Modena. L'unica incertezza nel finale su un'uscita alta, ci mette una pezza capitan Spanò.

Spanò 8 A tratti eroico, quasi come il Cannavaro mondiale del 2006, non sbaglia nulla in anticipo e in appoggio e anche il giallo che prende nel finale è speso bene.

Rozzio 7,5 Ammonito alla mezzora, potrebbe risentirne psicologicamente ma non è così. Di testa, con la punta del piede, con eleganza: è ovunque e pur soffrendo Sodinha contribuisce a mantenere inviolata la porta.

Costa 7 Lancia Staiti in occasione del gol poi non si fa quasi più vedere in avanti. Dietro però chiude bene i varchi con esperienza e mestiere.

Libutti 6,5 Fa tremare la traversa sul finire del primo tempo e tiene impegnato Varutti a lungo ma non riesce a rendersi pericoloso con i cross dalla destra come accadeva fino a qualche partita fa (dal 34’ st Favale 6: pochi minuti tutti dedicati alla fase difensiva).

Varone 7 Meno prorompente rispetto al solito, penalizzato da un giallo arrivato dopo appena 20 minuti, se la cava bene giocando una partita di ordinaria amministrazione. Preziosissimo il lavoro in copertura.

Rossi 7 I palloni più delicati, come sempre, passano dai suoi piedi e il registra granata dopo un avvio titubante cresce con il passare dei minuti (dal 40’ st Radrezza s.v.).

Kirwan 6,5 Gioca fuori ruolo a sinistra, quindi forza spesso il traversone e la giocata con il piede forte perdendo secondi preziosi. Suo il colpo di testa che fa prendere uno spavento alla Curva Montagnani a 20' dalla fine.

Staiti 7 Il suo prezioso inserimento favorisce la rete della vittoria, manda in porta Zanini nella ripresa. Tanta corsa e abnegazione al servizio della squadra (dal 34’ st Espeche 6: qualche passaggio impreciso ma ringhia con la giusta intensità col fine di difendere il vantaggio).

Zanini 6,5 Giocando tra le linee mette spesso in difficoltà i giovani difensori gialloblù. Disegna il traversone nell'azione che porta alla traversa colpita da Libutti, a inizio ripresa però sbaglia davanti a Gagno il colpo del k.o. (dal 15’ st Haruna 7: gettato nella mischia un po' a sorpresa, il nigeriano classe '99 non demerita affatto nella fase di contenimento e si costruisce anche un'azione pericolosa che lo porta al tiro da due passi, ribattutto da un avversario).

Scappini 7,5 Il rigore di mercoledì è un lontano ricordo: colpisce a freddo il Modena da due passi, sfiora il bis con uno splendido esterno destro sotto la curva dei locali. Senza un partner d'attacco fatica molto, ma ancora una volta risulta decisivo nonostante le precarie condizioni fisiche (dal 40’ st Brodic s.v.).

All. Alvini 7,5 Il Modena è inferiore alla Reggiana, ora è appurato, ma presentarsi in un derby sentito come quello contro i cugini canarini dopo due risultati deludenti non era certamente facile, considerando anche la cortissima panchina a disposizione. Manda in campo una Reggiana più attendista del solito, meno dedidata al fraseggio corto nello stretto, e proprio da un lancio lungo arriva il gol che decide la partita. Coraggiosa e azzeccata la scelta di mandare in campo Haruna nel momento più delicato. Ora deve riuscire a trasformare una squadra bella in una un po' più cinica: i tanti errori sotto porta prima o poi potranno costare caro...


Vota il migliore granata in campo

Commenti

I risultati della 12ª giornata. Pari Padova, Vicenza nuova capolista
Un lampo di Scappini decide il derby, la Reggiana sbanca Modena