News

C.T.R. medical partner della Reggio Audace per la stagione 2019/20

Previsti sconti su tutti i servizi per i tifosi granata che sottoscriveranno l'abbonamento

Redazione TuttoReggiana
17.07.2019 14:00

Da sinistra: mister Alvini, il direttore sanitario del C.T.R. Roberto Citarella e il team manager granata Malpeli

Il C.T.R. diventa medical partner della Reggio Audace per la stagione sportiva 2019/2020. La sinergia con il Centro Terapia Riabilitativa permetterà alla società granata di trovare in città un punto di riferimento costante rispetto alle visite mediche, alla diagnostica e alla riabilitazione degli atleti della prima squadra.

Dopo aver effettuato i test atletici sui calciatori che partiranno giovedì 18 luglio per il ritiro estivo, C.T.R. seguirà la fase di preparazione al campionato e tutta la stagione sportiva grazie alla presenza di un’equipe formata da medici e fisioterapisti presso le sedi d’allenamento della Reggio Audace. La struttura di via Fratelli Cervi, 59 a Reggio Emilia sarà legata anche al Settore Giovanile granata garantendo ai giovani atleti prezzi vantaggiosi su tutte le pratiche all’interno del Poliambulatorio. Sconti su tutti i servizi del C.T.R. saranno assicurati anche ai tifosi granata che sottoscriveranno l’abbonamento per la stagione sportiva 2019/2020.

«Siamo contenti di poter mettere le nostre competenze e i nostri macchinari al servizio della Reggio Audace diventando il centro medico di fiducia per la squadra di calcio della città – afferma il dott. Roberto Citarella, direttore sanitario del C.T.R. – L’aspetto medico è centrale per atleti che fanno del benessere fisico una delle basi per svolgere al meglio la propria attività. Nell’anno del Centenario e del ritorno tra i professionisti, siamo onorati dell’importante responsabilità che ci viene affidata e siamo pronti a iniziare questo percorso fianco a fianco con l’importante realtà sportiva rappresentata oggi dal club granata».

Commenti

Guidone nome "nuovo" per l'attacco
Reggiana inserita nel girone B: tornano i derby con Piacenza e Cesena