Primo Piano

Doriano Tosi: «Meritavamo qualcosa in più, ora escludo altri arrivi. Non siamo una società perfetta, serve tempo per crescere»

Il ds granata a 360º su mercato e questioni extra campo: «Valuteremo con attenzione chi mandare in prestito, probabilmente Haruna. Al momento ci sono dei disagi ma stiamo lavorando per costruire un nostro centro sportivo»

Redazione TuttoReggiana
10.01.2020 20:20

«Volevamo farvi una sorpresa ma non ci siamo riusciti perché le notizie sul web corrono in fretta...». Ha esordito con queste parole il direttore sportivo Doriano Tosi questa mattina durante la conferenza stampa di presentazione di Alessandro Favalli, ulitmo arrivato alla corte di mister Alvini.

«Abbiamo acquistato il ragazzo a titolo definitivo perché volevamo completare l'organico e migliorarlo. Meritavamo di avere un qualcosa in più - ha sottolineato il ds granata - È un giocatore che avevamo cercato in estate ma non eravamo riusciti a prenderlo ma come abbiamo fatto con Zamparo non ci siamo arresi fino a quando non abbiamo trovato il punto d'incontro corretto. Alessandro è in un buon momento e tornando nei paraggi di casa (Cremona, ndr) può sentirsi più a suo agio. Puntiamo molto sulla sua voglia di fare». «Domenica possono giocare sia Zamparo che Valencia - ha poi precisato Tosi - Contiamo di avere anche la disponibilità di Favalli visto che il suo contratto è gia stato depositato (il via libera è arrivato in serata, ndr). Valuteremo le sue condizioni e faremo le nostre scelte visto che contro il Ravenna mancheranno diversi giocatori...».

Un ultima battuta sul mercato: «Abbiamo fatto uno sforzo notevole e siamo andati oltre i nostri propositi quindi non credo assolutamente che avremo altri inserimenti a meno che non si imbastisca uno scambio che non posso escludere a priori. Resta da verificare la composizione della "lista temporanea" sulla quale tengo a precisare che non è formata solamente da giocatori in prestito ma anche da chi è arrivato a Reggio tramite cessioni definitive. Costa non rientra in questa vicenda poiché aveva risolto il contratto con il Benevento prima di firmare con noi. Di questa lista fanno invece parte Scappini, Kargbo, Haruna, Favale, Varone e Lunetta oltre ai nuovi arrivati (Zamparo e Valencia, ndr). Entro il 31 gennaio dovremo presentare la lista definitiva, prima invece potremo fare delle variazioni di settimana in settimana. Valuteremo con attenzione chi possono essere i giocatori da mandare in prestito ma non abbiamo ancora deciso poiché serve un ragionamento preciso sui ruoli e sulla disponibilità degli atleti dal punto di vista fisico. Penso che Haruna andrà a giocare da qualche parte anche se avrei preferito tenerlo con noi ma al momento non vedo altre possibilità».

Infine un invito alla stampa: «Vedo che spesso si parla di argomenti destabilizzanti per la nostra vita quotidiana. Mi riferisco ai campi di allenamento e al settore sanitario. Il nostro club è nato professionisticamente il 24 luglio scorso quindi non siamo una società perfetta avendo ancora una struttra semi professionistica alla quale serve del tempo per maturare e limare certi difetti. In questa stagione abbiamo deciso di puntare maggiormente sulla squadra perché è il volano che fa aumentare il prestigio della società. Un obiettivo a lungo termine è quello di costruire un centro sportivo adeguato al nostro livello assieme all'amministrazione e facendo degli investimenti ma serve del tempo e per ora è normale che ci siano dei disagi».

Commenti

Favalli: «La scelta di venire a Reggio parte da lontano»
Anticipata al sabato la trasferta di Imola