Da sinistra: Muroni, Neglia e Sorrentino
Primo Piano

Muroni, Neglia e Sorrentino: corsa e gol per la Reggiana di mister Diana

I tre nuovi innesti a centrocampo e in attacco si presentano

Redazione TuttoReggiana
21.07.2021 09:00

A centrocampo e in attacco sono pochi i volti nuovi in casa granata, ma la sensazione è che possano tutti inserirsi ottimamente nel gruppo e aiutare la Reggiana a disputare un campionato di alto livello.

Mattia Muroni è l'ultimo arrivato - in ordine cronologico - ma è già pronto per strappare minuti importanti in un reparto dove ad oggi c'è tanta concorrenza. «Sono un centrocampista abbastanza duttile, posso fare il play basso ma l'anno scorso ho giocato da mezzala offensiva e ho trovato spesso la via del gol (6 reti su 36 presenze oltre Secchia, ndr) - ha dichiarato il mediano sardo ex Modena - Non mi farò problemi e giocherò dove vorrà il mister. Sono felice di essere a Reggio e non vedo l'ora di iniziare».

Chi conosce molto bene la categoria è l'attaccante Samuele Neglia, arrivato a titolo definitivo dal Bari. «Appena sono arrivato ho percepito subito che qui c'è fame di calcio - ha dichiarato l'atleta classe ‘91 - Sono orgoglioso e onorato di fare parte di questo gruppo. Dobbiamo essere pragmatici dentro e fuori dal campo perché alla fine contano solo i fatti. Sappiamo cosa dobbiamo dare per noi stessi e per la società, gli obiettivi personali possono unirsi a quelli collettivi». Con l’innesto di Neglia la Reggiana può contare su un atleta in grado di svariare su tutto il fronte offensivo: «Sono molto generoso, la corsa e la tecnica sono i miei punti di forza- ha spiegato l'ex Fermana, squadra con la quale ha messo a referto 11 reti nella passata stagione - Calcio con il destro ma so usare anche il sinistro. L'anno scorso ho giocato bene sull'esterno ma in passato ho ricoperto anche il ruolo di punta centrale senza dare punti di riferimento e sono stato utilizzato anche a supporto degli attaccanti. Nasco come giocatore che parte defilato ma sono a disposizione del mister».

Nella rosa della Reggiana c'è anche una giovane scommessa, un attaccante che per caratteristiche può ricordare Kargbo - così lo ha descritto il ds Tosi - ma che non ha ancora esordito tra i professionisti: Daniele Sorrentino. Nelle categorie inferiori ha sempre segnato e ora non vede l'ora di mettersi alla prova: «Mi piace attaccare lo spazio e sacrificarmi per la squadra, posso giocare in qualsiasi modulo - ha dichiarato la punta classe ‘97 già allenata dal viceallenatore Baresi al Montichiari, in Promozione - La concorrenza non mi spaventa, anzi è uno stimolo per fare meglio. Se ci sono grandi nomi in attacco è perché la società ha un obiettivo preciso e farne parte per me è un grande stimolo e orgoglio. I miei gol? Quest'anno ne ho fatti tanti di testa, ma devo migliorare ancora in tante cose».

Commenti

REGIA 19/20 IL FILM, ecco il documentario dedicato alla stagione del Centenario granata
Scappini: «Sono contento di essere tornato. Ho ritrovato la stessa carica»