Primo Piano

Padova-Reggiana, le probabili formazioni. Rientra Marchi, Trevisan verso la conferma

16.10.2016 17:30
Perilli ha smaltito la piccola distorsione alla caviglia accusata giovedì e sarà regolarmente tra i pali, protetto dalla coppia di centrali composta dall'ex biancoscudato Trevisan e da Spanò, favoriti per una maglia da titolare su Rozzio e Sabotic. Confermate le corsie esterne, mentre davanti alla difesa riprende il suo posto Maltese dopo le due giornate di squalifica, affiancato da Angiulli e Calvano, in vantaggio sull'altro ex dell'incontro Bovo. In attacco salvo imprevisti rientrerà dal primo minuto il capitano Ettore Marchi, coadiuvato da Manconi e Nolè, entrambi ristabiliti dai rispettivi acciacchi che ne hanno minato i rendimenti nelle ultime settimane. L'esterno spagnolo Otin Lafuente ha accusato un attacco influenzale nella notte fra sabato e domenica, ma rientra nella lista dei convocati e dovrebbe regolarmente sedere in panchina. Out solo i lungodegenti Pedrelli e Cesarini. In casa veneta nelle ultime ore ha tenuto banco la delicatissima situazione del tecnico padovano Oscar Brevi, la cui panchina sarebbe davvero appesa un filo, ma preoccupa anche il rendimento altalenante della formazione biancorossa. A centrocampo mancherà De Risio, mentre l'attacco (a secco da tre gare) dovrà ancora fare a meno del capitano 37enne Neto Pereira con un Altinier a mezzo servizio che oggi non si è allenato. Ballottaggio Sbraga-Cappelletti in difesa, mentre a centrocampo Boniotti e Gaiola sono favoriti su Madonna e Filipe.   I probabili schieramenti PADOVA (3-5-2): Bindi; Sbraga, Emerson, Russo; Boniotti, Mandorlini, Gaiola, Dettori, Favalli; Altinier, Alfageme. A disposizione: Favaro, Cappelletti, Madonna, Tentardini, Mazzocco, Filipe, Marcandella, Fantacci, Germinale. Allenatore: Brevi. REGGIANA (4-3-1-2): 1 Perilli; 14 Mogos, 6 Spanò, 25 Trevisan, 13 Giron; 21 Calvano, 8 Maltese, 4 Angiulli; 10 Nolè; 17 Manconi, 9 Marchi. A disposizione: 12 Narduzzo, 23 Panizzi, 24 Ghiringhelli, 15 Rozzio, 20 Sabotic, 16 Bovo, 19 Lombardo, 26 Bonetto, 5 Sbaffo, 11 Otin Lafuente, 27 Guidone, 28 Falcone. Allenatore: Colucci.

Commenti

Colucci: «È un campionato difficilissimo, vincerà chi ha più pazienza»
Inaugurati al Mirabello i murales granata scelti dai tifosi