Il bomber toscano Mancuso - foto Empoli FC
L'avversario

Empoli, primo della classe pronto a riprendere la fuga dopo lo stop forzato

Mister Dionisi: «In campo senza alibi. Massimo rispetto per la Reggiana, squadra che non molla mai»

Redazione TuttoReggiana
08.04.2021 21:00

L'Empoli è primo in classifica con 59 punti, frutto di 15 vittorie, 14 pareggi e una sola sconfitta, ma una Serie A che sembrava oramai in tasca, proprio nell'anno del Centenario, rischia di scappare a pochi passi dal traguardo. 

I toscani dopo una fase di rallentamento nel mese di febbraio (5 pareggi consecutivi) erano riusciti a rialzare la testa grazie a tre vittorie consecutive con Vicenza, Pordenone ed Entella ma il Covid si è abbattuto a sorpresa sulla squadra azzurra che non è riuscita a disputare le ultime due gare contro Cremonese e Chievo, fermata dalla AUSL. Ad un solo punto di distacco ora c'è un lanciatissimo Lecce, mentre la Salernitana insegue a -5. La prima gara rinviata con i grigiorossi sarà recuperata la prossima settimana, mentre quella con i clivensi rischia di slittare molto più avanti se, dopo la probabile sconfitta a tavolino, da parte degli organi giudiziali arriverà l'indicazione di tornare in campo come auspica la società azzurra.

LA SQUADRA. Il condottiero dell'Empoli è Alessio Dionisi, ex trainer di Imolese e Venezia. Il 4-3-1-2, marchio di fabbrica del tecnico toscano, esalta le caratteristiche degli attaccanti, fra i più prolifici di tutta la categoria: Leonardo Mancuso è a quota 13 gol seguito da La Mantia (8) e Olivieri (5). Il reparto avanzato empolese viaggia ad una media di quasi 2 reti a partita (1,76), secondo con 53 reti alle spalle del Lecce. Anche la difesa è un punto di forza, con solo 24 gol concessi in 30 partite: qui non ci sono rivali. A centrocampo il punto di riferimento è lo sloveno Stulac, ex Venezia e Parma, così come lo svizzero Haas; brilla inoltre il talento di casa Samuele Ricci (classe 2001), nel giro della Nazionale Under 21. Per la sfida alla Reggiana Dionisi potrebbe affidarsi al trequartista Bajrami e al polacco Zurkowski. In difesa l'esperienza di Simone Romagnoli, spesso affiancato nel ruolo di centrale dal greco Nikolaou, ha fin qui fatto la differenza. Fra i pali c'è il 29enne Brignoli, passato alle cronache per il gol di testa al Milan quando era portiere del Benevento nel 2017.

PRECEDENTI. La formazione granata e quella azzurra si sono già affrontate 19 volte: 9 successi per l'Empoli, 3 per la Reggiana e 7 pareggi. All'andata il match terminò in parità e senza reti al termine di una gara nella quale i granata, con l'uomo in più per lunghi tratti del secondo tempo, avrebbero potuto portare a casa l'intera posta. L'ultima vittoria granata è datata 1980, in Serie C, e porta la firma di Zandoli, Erba e Tappi (4-2 al "Mirabello"). Le ultime sfide in Serie B risalgono alla stagione 1949/50 (1-1 a Reggio, sconfitta per 2-1 in Toscana).

Commenti

Ivan Varone migliore granata in campo di Reggiana-Brescia
Alvini: «Contro l'Empoli servirà la migliore Reggiana possibile. Dobbiamo sempre dare il massimo»