Primo Piano

Alvini: «Per battere il Vicenza serve la partita perfetta. Dobbiamo invertire il trend negativo»

«Quella di domani non è la nostra ultima spiaggia. La crisi di risultati? La squadra è viva e mi segue. Non siamo gli stessi di 20 giorni fa»

Redazione TuttoReggiana
22.01.2021 18:10

«La partita di domani non la considero un’ultima spiaggia - sottolinea mister Massimiliano Alvini in fase di presentazione della sfida in programma al "Città del Tricolore" contro i biancorossi - Veniamo da un periodo negativo ma non dobbiamo dimenticarci che mancano ancora 20 partite con 60 punti in palio. Vogliamo invertire il trend negativo delle ultime giornate quindi abbiamo bisogna di fare una partita perfetta. Non possiamo sbagliare nulla. Dobbiamo portare a casa un risultato positivo».

Che partita vi aspetta contro il Vicenza?
«Sarà una gara tosta e difficile ma molto equilibrata. Una partita non spettacolare ma sporca, quindi ci vorrà molta pazienza e dovremo prestare grande attenzione nei particolari. Sarà un piacere rivedere Di Carlo e salutarlo dopo la promozione meritata della scorsa stagione».

Come si possono battere i biancorossi?
«Bisogna ripartire dal secondo tempo di Ferrara, con una squadra aggressiva e corta. Nel primo tempo la Spal ci è stata superiore dal punto di vista fisico e tecnico ma nella ripresa la Reggiana si è comportata bene fino al gol preso in contropiede. Potevamo anche trovare più soluzioni per portare a casa un risultato positivo».

È mai stato così in difficoltà nella sua carriera da allenatore?
«Nel mio percorso da professionista ho allenato squadre abituate a lottare per salvarsi e ho sempre raggiunto l’obiettivo. Sono certo di potercela fare anche con la Reggiana perché alleno una squadra che mi segue, che è viva e reattiva e non vede l’ora di invertire la tendenza. Stiamo vivendo un momento delicato ma ci sono ancora tante partite davanti e abbiamo la possibilità di riprenderci ora che la squadra sta meglio. Capisco la rabbia e la delusione, ma se restiamo tutti compatti ce la possiamo fare. Invertiremo presto il trend».

Riuscirà a caricare una squadra che ha ottenuto un solo punto nelle ultime otto partite?
«La squadra è sul pezzo, giochiamo per vincere. Abbiamo avuto dei problemi di organico, di infortuni e in allenamento, ma la squadra è viva ed è consapevole dell’obiettivo da raggiungere. Ci sarà da soffrire ma ripartiremo, ne sono certo».

L’ingresso di Yao al “Mazza” è stato fatto in vista di domani?
«Sapendo che Martinelli avrebbe saltato la prossima partita ho voluto provarlo visto che domani non recupereremo Costa. Yao è in ritardo di condizione però recuperiamo Ajeti con Rozzio e Gyamfi quindi in difesa siamo comunque abbastanza coperti».

Però a centrocampo mancherà Fausto Rossi
«Si è infortunato a 30 secondi dalla fine poco dopo averci fatto cenno che stava bene. Non ha avuto una ricaduta sullo stesso muscolo, ma dovrà stare fermo per 15 giorni e salterà anche Pisa ed Entella. La sua sarà un’assenza importante ma non sono preoccupato perché vedo la squadra in crescita. Non siamo gli stessi di 20 giorni fa».

Che Reggiana disegnerà senza il suo regista?
«Posso abbassare Radrezza o utilizzare Pezzella nel nostro 3-5-2. Le alternative ci sono ora che ci stiamo allenando con un numero congruo di giocatori».

Kargbo può tornare a fare la differenza?
«Augustus ha detto delle cose giuste in settimana. Per lui la stagione è partita male ma non abbiamo dubbi sul fatto che possa fare un girone di ritorno positivo. Ci darà tanto nei prossimi mesi, vedrete».

Gli ultimi arrivati dal mercato come si stanno integrando?
«Ardemagni ci ha portato il sorriso che non avevamo mai perso, oltre ad esperienza e personalità. Lo stiamo gestendo molto attentamente perché era fermo da 5 mesi. Del Pinto ha portato equilibrio: c’era bisogno di un atleta come lui a centrocampo. Yao è un difensore di prospettiva, ci darà sicuramente qualcosa in futuro. Domani due su tre li rivedremo in campo».

Commenti

Serie B, i risultati della 19ª giornata. Regia in zona play out ma dietro si ferma solo il Pescara
Le probabili formazioni di Reggiana-Vicenza