Primo Piano

Alvini: «Il pareggio era il risultato più giusto. Abbiamo commesso due errori di attenzione»

«La strada è questa, andiamo avanti. Pezzella e Cambiaghi? Contento per la loro prestazione. Zamparo farà un grande percorso»

Gianluca Ferrari
15.12.2020 21:00

Mister Alvini è amareggiato dopo la sconfitta subìta in casa 2-1 contro il Frosinone. La sua Reggiana ha disputato una buona partita, tenendo testa per gran parte della gara ad una delle serie candidate alla promozione finale. Queste le sue parole a caldo al termine della partita.

«Sono soddisfatto della prestazione dei ragazzi. Sabato avevo detto che il risultato più giusto sarebbe stato un pareggio e oggi devo dire la stessa cosa - sottolinea il tecnico granata a fine gara - Dispiace perchè la squadra non meritava di perdere oggi. Ho fatto piccoli cambiamenti, ma la squadra si è espressa come solito a livello tattico. Anche dal punto di vista tecnico la prova è stata valida, ho poco da rimproverare ai ragazzi. Oggi è mancato solo il risultato».

Come giudichi la prima da titolare dei baby Pezzella e Cambiaghi?
«Se hanno giocato è perchè se lo meritanoe perchè sono due giocatori sui quali crediamo. Sono molto contento della loro prestazione. Cambiaghi veniva da una squalifica e da un infortunio ma sta avendo continuità. Pezzella è stato un mese e mezzo fuori e oggi ha giocato un'ottima partita».

Proprio Pezzella ha dimostrato di saper destreggiarsi bene in entrambe le fasi di gioco...
«Il ragazzo ha grande qualità, ha bisogno di lavorare sull'intensità della partita ma riesce a leggere bene le giocate sia in fase di possesso che in fase di non possesso, anche se deve migliorare la copertura della palla. Si è mosso bene sia da mezz'ala che da trequartista, è un giocatore moderno e per noi si è rivelato utilissimo. Alla Roma riconsegneremo senza dubbio un calciatore migliore».

Come giudica  invece Zamparo dopo le critiche ricevute sabato?
«Non ho affatto criticato Luca, ho detto solamente che a Cosenza poteva far meglio. Ha disputato una buona partita e non ho bisongo di parlare sempre di lui, anzi averne di giocatori e professionisti come lui. Lo ripeto, per me Luca farà un grande percorso».

La squadra ha tenuto testa ad una seria candidata per la promozione finale. Cosa può dirci in conclusione?
«Che sono incavolato nero, perchè più che tenere testa al Frosinone avrei voluto portare a casa qualche punto. Oggi la prestazione non è mancata. Abbiamo concesso tre tiri, uno dopo 3 minuti su un errore nostro poi i due gol. Avevamo ripreso la partita, eravamo sul pezzo, abbiamo commesso due errori di attenzione e siamo stati puniti da una squadra che raggiungerà traguardi importanti. Dobbiamo andare avanti su questa strada, non c'è dubbio».


Vota il migliore granata in campo di Reggiana-Frosinone

Commenti

Serie B, i risultati della 12ª giornata. Empoli nuova capolista, pokerissimo Monza
Mazzocchi: «Questa sconfitta ci servirà da lezione»