L'avversario

L'avversario - Venezia, l'ex Zanetti guida l'ambiziosa truppa arancioneroverde

I lagunari arrivano a Reggio forti di due vittorie consecutive e 10 punti in classifica

Redazione TuttoReggiana
06.11.2020 18:45

Per la quarta stagione consecutiva in Serie B il Venezia punta ad alzare l'asticella e riproporsi per giocare i playoff, raggiunti solo nell'annata 2017/18, la prima dopo la promozione dalla Lega Pro. Il 2020 è segnato dal nuovo corso dirigenziale, con il businessman newyorkese Duncan Niederauer che ha preso il posto di Joe Tacopina sulla poltrona di presidente, confermando le ambizioni del club e rinnovando il progetto del nuovo stadio sulla terraferma per rimpiazzare il vetusto "Penzo".

LA SQUADRA. In panchina (dopo l'addio non senza tumulti con Dionisi) siede una vecchia conoscenza granata, Paolo Zanetti, che con la Reggiana chiuse la carriera da giocatore nel 2014 per poi diventare il vice di Alberto Colombo e l'allenatore della formazione Berretti; la carriera di Zanetti è in ascesa, dopo le due annate positive al Sudtirol in Serie C e l'esperienza dello scorso anno in B con l'Ascoli, finita a gennaio pur con il club a tre punti dalla zona playoff. L'avvio di campionato vede il Venezia muoversi nella parte alta della classifica: dopo le prime 5 partite gli arancioneroverdi hanno raccolto tre vittorie (contro Vicenza, Pescara e Empoli), un pareggio (Cremonese) e una sola sconfitta in casa con il Frosinone. Il Venezia staziona in sesta posizione con 10 punti in classifica e una partita ancora da recuperare.

La rosa è stata rinforzata con alcuni acquisti mirati e anche di prospettiva: in attacco il Venezia si è assicurato Francesco Forte, lo scorso anno autore di 17 reti con la maglia della Juve Stabia, oltre al ritorno di Riccardo Bocalon (veneziano di nascita) dopo una parentesi al Pordenone. Sulla trequarti agisce il prezioso Aramu (11 gol l'anno scorso e 2 già quest'anno), a centrocampo brilla Maleh, ma trovano spazio anche l'ex Reggiana Antonio Junior Vacca, il giovane palermitano Fiordilino e il francese Taugourdeau (già avversario dei granata con la maglia dell'AlbinoLeffe). Fra i pali è confermato Lezzerini, mentre Marco Modolo è il capitano indiscusso, sempre presente in tutte le stagioni nella cavalcata dalla Serie D e condivide l'esperienza in difesa con Cremonesi, Marino e, soprattutto, Cristian Molinaro, 37 anni di cui numerosi trascorsi in Serie A con Juventus e Torino. Curiosa l'attenzione della dirigenza verso il mercato del nord Europa: l'acquisto più recente è il centrocampista finlandese classe 1997 Lauri Ala-Myllymaki, disponibile da gennaio, mentre sono già integrati in rosa gli islandesi Bjarkason (classe 2000), Karlsson (nel giro della Nazionale) e l'attaccante norvegese Johnsen.

I PRECEDENTI. Bilancio in parità: 16 vittorie per parte con 12 pareggi. L'ultimo successo dei granata sui lagunari risale alla stagione 2013/14, campionato di Lega Pro: 1-0 firmato da Alessi su rigore alla 24a giornata. Nel 2016/17 gli ultimi due confronti: 1-1 al "Penzo" (Nolè), secco 0-3 nella gara di ritorno a Reggio. I precedenti più recenti in Serie B appartengono al secolo scorso, stagione 1997/98: 2-0 all'andata per i granata al "Giglio" (Vecchiola, Banchelli), 1-2 al ritorno in Laguna (Simutenkov).

Commenti

Carmelo Salerno dopo l'assemblea di Lega: «Il calcio dovrebbe evitare di farsi male da solo»
Le probabili formazioni di Reggiana-Venezia