L'avversario

Spal, un girone di ritorno da incubo e i playoff ora sono a rischio

Gli estensi sono reduci da tre sconfitte consecutive e cercano disperatamente punti per accedere agli spareggi per la A

Redazione TuttoReggiana
06.05.2021 14:00

Dal 2016, anno dell'agognata promozione in Serie B, la Spal ha vissuto una crescita rapida e inaspettata che l'ha portata subito in Serie A cogliendo per due anni di fila la salvezza; la retrocessione dell'ultima stagione non ha abbassato le ambizioni della società estense, che puntava nuovamente alla risalita in massima serie, ma la strada per la promozione diretta si è presto complicata e per raggiungere l'obiettivo bisogna passare dai playoff. Questo traguardo rischia però di sfumare: la squadra ferrarese nel girone di ritorno ha tenuto un ritmo da zona retrocessione (appena 17 punti in 17 gare, uno solo in più della Regia) e ora occupa la nona posizione con 50 punti.

LA ROSA. Da marzo il nuovo allenatore è Massimo Rastelli, subentrato a Pasquale Marino che a sua volta aveva preso in mano la squadra ad inizio stagione dopo la fine dell'era di Leonardo Semplici. Il mercato invernale gestito dal ds Giorgio Zamuner (ex calciatore granata a fine anni '80) ha registrato il ritorno in mezzo al campo di Luca Mora, un passato al Castellarano e tra i protagonisti del doppio salto spallino dalla Serie C alla A, oltre agli arrivi in prestito dello spagnolo Asencio, del centrocampista del Torino Segre e della punta Tumminello, di proprietà dell'Atalanta. Nonostante il fratello Salvatore sia l'anima del centrocampo della Spal, il talento dell'Inter Sebastiano Esposito (classe 2002) non ha trovato i propri spazi a Ferrara e si è trasferito al Venezia, mentre la cessione dell'ala Marco D'Alessandro al Monza si deve alla lauta offerta del club brianzolo. L'attacco biancazzurro fin qui ha messo a segno 41 reti: Paloschi è fermo a quota 7 gol, Federico Di Francesco ne ha segnati 4, solo una marcatura invece per il quasi 40enne Floccari alle prese anche con problemi fisici. Il vero goleador è Mattia Valoti (11), centrocampista poliedrico con un rendimento costante che aggiunge valore ad un reparto dove giostrano bene l'esperto Missiroli, l'ex Lazio Murgia e il brasiliano Strefezza, spesso schierato in posizione più offensiva. In difesa (41 reti subite) preoccupa il calo fisico del capitano Vicari, mentre è una certezza Tomovic (ex Lecce, Fiorentina e Chievo), ultimamente schierato in coppia centrale con il giovane Okoli; sulle fasce agiscono Dickmann e Sernicola, fra i pali il nazionale albanese Berisha.

I PRECEDENTI. Nel match di andata la Spal si è imposta allo stadio “Mazza” per 2-0 grazie alle reti di Valoti e D'Alessandro. I passati incontri in campionato sono ben 79 a partire dal 1919: 31 vittorie per i granata, 27 per gli estensi con 21 pareggi. A Reggio la più recente sfida risale all'ultima giornata del campionato 2014/15 in Lega Pro (0-2), mentre l'ultimo precedente in Serie B risale alla stagione 1992/93: 3-0 al "Mirabello" firmato da Scienza, Sgarbossa e Zannoni.

Commenti

Pescara, contro la Reggiana è davvero l'ultima chiamata
Gli highlights di Reggiana-Pordenone 1-0