Primo Piano

Il Consiglio Federale esclude il Chievo dalla B e Carpi, Novara, Samb, Paganese e Casertana dalla C

Il Cosenza si avvicina alla riammissione in B. Le cinque escluse ora si devono appellare al Collegio di Garanzia del Coni per salvare la categoria

Redazione TuttoReggiana
15.07.2021 17:00

Il Consiglio Federale che si è tenuto in data odierna ha confermato i verdetti della Covisoc arrivati la scorsa settimana, deliberando la mancata iscrizione in Serie B del ChievoVerona e in Lega Pro del Carpi, della Casertana, del Novara, della Paganese e della Sambenedettese.

Il Consiglio ha successivamente fissato il termine perentorio del 21 luglio per presentare le domande e i relativi adempimenti per la sostituzione in Serie C della rinunciataria Gozzano. Per le riammissioni e i ripescaggi per il completamento dell’organico in Serie B e in Lega Pro resta valido il termine già precedentemente fissato al 19 luglio. Il Cosenza, forte del quartultimo posto in classifica maturato all'ultima giornata dello scorso campionato a discapito della Reggiana, ha già annunciato di essere in procinto di presentare la documentazione necessaria per richiedere la riammissione al campionato cadetto.

Le sei società escluse ora devono presentare entro breve il proprio ricorso al Collegio di Garanzia del Coni - dovrebbero presentarlo tutte ad eccezione della Casertana - il cui verdetto è atteso entro il 27 e nell'ultima settimana di luglio potrà forse alzarsi il sipario sulle composizioni definitive dei campionati professionistici per la stagione 2021-22. Molti di questi club in bilico hanno già ostentato ottimismo in vista di questo ulteriore passaggio al CONI, ma c'è il rischio concreto che non possa bastare per evitare un amaro epilogo.

Commenti

REGIA 19/20 IL FILM, ecco il documentario dedicato alla stagione del Centenario granata
Andrea Montanari e Giuseppe Romeo salutano la Reggiana