© AC Reggiana 1919
Primo Piano

Varone tiene in vita la Reggiana. Il Cosenza spaventa i granata ma torna a casa con un solo punto

Il "puma" recupera al 75' il vantaggio firmato da Gliozzi dopo pochi secondi. Tanti errori per i granata ma finalmente è arrivata la reazione che mancava da troppe partite

Lorenzo Chierici
20.03.2021 16:30

Una Reggiana che sbaglia davvero troppo in campo agguanta un pareggio che a un certo punto sembrava irraggiungibile contro il Cosenza nel big match per non retrocedere. I granata pagano dazio dopo pochi minuti e rischiano di andare sotto di due reti, poi trovano la rete del pareggio a meno di un quarto d'ora dal termine sprecando anche la chance di vincere. Nel finale Venturi dice di no al colpo del k.o. di Trotta.

LA PARTITA. Parte male la Reggiana che dopo 3’ va sotto: Radrezza perde palla, il Cosenza ne approfitta e arriva al cross da destra per Crecco che rimette in mezzo per Gliozzi bravo ad appoggiare in rete da due passi. Il Cosenza insiste e pochi minuti dopo lo stesso Crecco imbecca di nuovo Gliozzi che, con un pregevole tiro al volo, colpisce prima un palo poi l’altro consentendo a Venturi, ormai superato, di bloccare il pallone. Il Cosenza insiste, ma al 12’ i granata tolgono Del Pinto - forse per scelta tecnica - per Lunetta, cercando di spingere maggiormente sull’acceleratore sulle fasce cambiando modulo. La Reggiana sembra svegliarsi e arriva due volte al tiro prima con Ardemagni, il cui tentativo viene stoppato dal portiere in uscita, poi con Lunetta che ci prova dal limite ma Falcone respinge nuovamente sulla linea di porta. Il Cosenza reagisce con due tentativi innocui di Ingrosso e Sciaudone, mentre la Reggiana reclama un calcio di rigore per una spinta con l’avambraccio in piena area su Ardemagni: il direttore di gara, però, assegna il fallo a favore del Cosenza perché cadendo, Ardemagni, tocca il pallone con un braccio. Un fallo che ci poteva stare ma che l'arbitro ha deciso di non punire scatenando le veementi reazioni dei giocatori in campo e della panchina di Alvini.

Nella ripresa, dopo pochi minuti, la Reggiana sfiora il pari con Lunetta, ma Falcone gli nega di nuovo la gioia del gol. I granata cercano di dire la loro con Kargbo in contropiede, ma il suo tiro viene stoppato da un difensore. A metà ripresa Ajeti a palla lontana spinge ingenuamente a terra Gliozzi (costretto ad uscire dal campo per un duro colpo al capo dopo aver perso i sensi per un breve periodo) e si prende il giallo, ma poteva rischiare anche il rosso. Il gioco si interrompe per 5 minuti al termine dei quali Alvini richiama subito in panchina il difensore Albanese gettando nella mischia Costa. Al 30’ la Reggiana finalmente pareggia: il “puma” Varone raccoglie una corta respinta della difesa al limite dell'area di rigore e scarica un tiro imprendibile che si infila alla destra del portiere. Lo stesso Varone, poco dopo, ha una splendida palla per segnare il 2-1 in area sulla quale si gira benissimo ma non trova incredibilmente la porta da posizione ottimale. Il Cosenza reagisce ma ottiene solo qualche pericolosa mischia in area, puntualmente risolta dalla difesa granata. Al 6’ di recupero, però, la Reggiana rischia di perdere la partita: i granata scalano male le marcature difensive e Trotta arriva al tiro di sinistro, che Venturi riesce miracolosamente a deviare in corner salvando il prezioso pareggio granata. La Reggiana resta davanti in classifica ed ha il vantaggio degli scontri diretti rispetto ai calabresi, ma per salvarsi in Serie B nelle restanti otto gare bisognerà fare un qualcosa in più…

 

Vota il migliore granata in campo

 

Il tabellino

REGGIANA-COSENZA 1-1
Marcatori: pt 3' Gliozzi (C), st 30' Varone (R).
REGGIANA (4-2-3-1): Venturi; Libutti, Ajeti (24'st Costa), Rozzio, Yao; Varone (39'st Muratore), Del Pinto (13'pt Lunetta); Laribi (39'st Pezzella), Radrezza, Kargbo; Ardemagni (39'st Mazzocchi). Panchina: Cerofolini, Espeche, Costa, Kirwan, Cambiaghi, Siligardi, Zamparo. All. Alvini.
COSENZA (3-4-1-2): Falcone; Tiritiello, Idda, Ingrosso; Gerbo (24'st Corsi), Petrucci, Sciaudone, Crecco (37'pt Vera); Tremolada (12'st Kone); Carretta, Gliozzi (24'st Trotta). Panchina: Saracco, Matosevic, Antzoulas, Legittimo, Bouah, Bahlouli, Sacko, Sueva. All. Occhiuzzi.
Arbitro: Juan Luca Sacchi di Macerata (Sechi, Saccenti; Abbattista).
NOTE – Ammoniti: Ingrosso (C), Ajeti (R). Angoli: 6-6. Recupero tempo: pt 2', st 6'.

Commenti

Serie B, i risultati della 30ª giornata. Lecce e Venezia a valanga, l'Empoli tenta la fuga
Alvini: «Ho rivisto la mia Reggiana. Questo pareggio deve essere un punto di partenza»