Serie C

Il Consiglio Direttivo della Lega Pro propone la promozione delle prime classificate e playoff su base volontaria

Previsti anche play out e retrocessione per le ultime classificate: ora la palla passa al Consiglio Federale. Di nuovo in campo già il 21 giugno?

Redazione TuttoReggiana
29.05.2020 18:20

Dopo il via libera del Governo alla ripartenza dei campionati, oggi si è riunito nuovamente il Consiglio Direttivo della Lega Pro per gettare le basi della proposta che porterà nel prossimo Consiglio Federale, il quale dovrà definire le modalità di conclusione della stagione sportiva 2019/20. L'assemblea federale era stata inizialmente programmata per il 3 giugno ma - in attesa della convocazione ufficiale - nelle ultime ore sono circolate anche le ipotesi del 4 e 8 giugno (la più probabile).

Secondo quanto riportato da TuttoC, i vertici della terza serie avrebbero trovato un accordo sulla promozione in blocco delle prime classificate (Monza, Vicenza e Reggina) oltre alla retrocessione delle ultime tre (Gozzano, Rimini e Bisceglie) assieme a penultima e terzultima del girone C (Rende e Rieti), facendo disputare i play out alle altre formazioni classificate dalla sedicesima alla diciannovesima posizione. La proposta studiata a tavolino prevede inoltre playoff su base "volontaria": resta però da capire se la griglia sarà scritta prendendo comunque in considerazione tutte le aventi diritto e se le eventuali rinunciatarie andranno incontro a qualche forma di sanzione. Quando la ripartenza? Forse prima del previsto, già il 21 o 27 giugno. Per sciogliere questi dubbi occorrerà attendere il verdetto del prossimo Consiglio Federale.

Commenti

Gravina: «La ripartenza del calcio è un messaggio di speranza per l'Italia»
Gravina tende una mano alla Lega Pro: rimandata la riforma dei campionati