Primo Piano

La Reggiana si fa male da sola, Salò resta stregata

I granata dominano ma escono dal "Turina" con un solo punto: non basta la rete di Scappini ad inizio ripresa, l'errore di Venturi costa caro

Lorenzo Chierici
22.01.2020 23:00

La Reggiana lascia la riva del Lago Di Garda con l'amaro in bocca proprio come nel 2018 e nel 2017. La squadra di Alvini getta al vento la possibilità di portare a casa la quinta vittoria consecutiva per una clamorosa ingenuità del portiere Venturi, che poi si riscatta salvando il risultato nel finale. A Salò finisce 1-1, ma il pareggio maturato ha davvero dell'incredibile. Una nota lieta: il nono gol di Stefano Scappini, capocannoniere granata, che ha realizzato anche stasera una rete da cineteca del calcio. Poi... Davvero un peccato! 

PRIMO TEMPO. La prima azione degna di nota è della Feralpi, priva di Caracciolo bloccato in tribuna da un problema al collo, che dopo 3' arriva al tiro con Altobelli, bravo a sfruttare un rinvio di testa non preciso di Varone. La Reggiana fa subito capire di che pasta è fatta e dopo un minuto Staiti riceve palla da Libutti e scarica un destro dopo aver fatto rimbalzare il pallone: De Lucia si distende alla sua destra e devia il pallone. I granata ci sono e insistono arrivando al tiro prima con Kargbo poi con Varone, che calcia al volo, ma non trova la porta. La Feralpi tenta di reagire, ma Venturi è attento nell'ordinaria amministrazione, mentre Rozzio stoppa una conclusione di Bartoli che avrebbe potuto creare problemi al portiere granata. La Regia vuole il gol e al 16' Lunetta, controlla il pallone sull'out mancino, poi salta il diretto marcatore e mette in mezzo un gran pallone sul quale Scappini non arriva per pochi centimetri. La partita non è eccezionale, ma la Reggiana mantiene più possesso palla, tanto da arrivare alla doppia conclusione prima con Staiti, servito da Kargbo, ma Legati respinge, poi Varone che di prima intenzione tenta il gol dal limite, ma la mira è alta. Scappini al 39' dopo calcia debolmente tra i pali, l'estremo locale sventa senza problemi, mentre, pochi istanti dopo lancia Kargbo, poi riceve una palla di ritorno che De Lucia respinge con prontezza. Di vere azioni da gioco, di fatto, non ce ne sono altre, almeno in questo primo tempo. Neppure il rapidissimo Kargbo trova il varco giusto, pur provandoci due volte nel finale della prima frazione di gioco, tant'è che le due squadre vanno negli spogliatoi con un risultato ad occhiali.

SECONDO TEMPO. Nella ripresa dopo 8' Maiorino imbecca Ceccarelli, che non arriva sulla palla per un soffio, poi la Reggiana torna in cattedra e cerca il gol con una sassata da fuori area di Staiti, che non trova la porta. Al 10' i granata guadagnano un calcio d'angolo alla sinistra del portiere; dalla successiva battuta di Staiti, Scappini salta alla grande sul primo palo e infila il pallone sul secondo palo con una torsione da grande campione: 0-1. Il centravanti granata vuole il raddoppio e pochi istanti dopo cerca di sorprendere il portiere avversario con una conclusione centrale da fuori, bloccata senza problema. Al 20' la Reggiana combina il patatracRozzio serve un pallone a Venturi che, al limite dell'area, si avventura in un dribbling pericolosissimo, Tirelli gli soffia il pallone e mette in rete a porta vuota: 1-1. La partita non si infiamma e l'unica emozione arriva al 27' quando Radrezza, di mancino, cerca l'angolo lontano dal limite dell'area, ma la sfera ribalza ed esce di poco alla destra del portiere. Alla mezzora la difesa della Feralpi respinge corto una conclusione della Reggiana e Favalli, di mancino, scarica un missile sul secondo palo, ma De Lucia è prodigioso, pur essendo rimasto a terra per un colpo subito pochi istanti prima, e devia il pallone in calcio d'angolo con la punta delle dita. La Reggiana vuole vincere e dal successivo calcio d'angolo Ivan Varone si difende a centro area dall'attacco di un avversario con un bel corpo a corpo, poi colpisce bene di testa, ma la traversa gli nega la gioia del gol. Dopo due azioni di contropiede gettate alle ortiche da Kargbo, tutt'altro che in giornata, mister Alvini cerca il tutto per tutto, con l'inserimento di Brodic nel finale e di Valencia, ma la Reggiana, pur riversandosi in attacco negli ultimi istanti, trova solo un tiro del solito Scappini, bloccato in due tempi da De Lucia, senza riuscire a superare il bunker della Feralpi, mentre il rammarico rimane davvero tanto per tre punti praticamente già conquistati, poi gettati ingenuamente al vento. La Feralpi nei minuti di recupero potrebbe addirittura vincere se Venturi non si facesse perdonare dell'errore commesso in precedenza, togliendo letteralmente dalla rete il colpo di testa in tuffo di Scarsella, allungandosi con la punta delle dita sul secondo palo. Insomma, alla fine, è andata bene così, ma nessuno è certamente soddisfatto di questo pareggio.


Vota il migliore granata in campo


Il tabellino

FERALPISALÒ-REGGIANA 1-1
Marcatori: 11'st Scappini (R), 21'st Tirelli (F).
FERALPISALÒ (4-3-2-1): De Lucia; Vitturini, Legati, Giani, Mordini; Altobelli, Carraro, Baldassin (dal 13'st Tirelli); Ceccarelli, Maiorino; Bertoli (dal 13'st Magnino). A disp.: Liverani, Spezia, Eguelfi, Hergheligiu. All.: Stefano Sottili.
REGGIANA (3-4-1-2): Venturi; Spanò, Rozzio, Espeche; Libutti, Varone (dal 43'st Valencia), Rossi, Lunetta (dal 19'st Favalli); Staiti (dal 19'st Staiti); Scappini, Kargbo (dal 43'st Brodic). A disp.: Voltolini, Martinelli, Kirwan, Haruna. All.: Massimiliano Alvini.
Arbitro: Matteo Gualtieri di Asti, coadiuvato da Niedda e D'Elia di Ozieri.
NOTE - Ammoniti Legati, Giani (F), Espeche, Varone, Rossi, Favalli (R); corner 7-5; minuti di recupero 1 nel primo tempo 4 nella ripresa. Presenti circa 400 tifosi da Reggio Emilia.

Commenti

Rivivi il LIVE di FeralpiSalò-Reggiana 1-1
Alvini: «Partita dominata. Posso rimproverare poco ai ragazzi...»