Primo Piano

Le pagelle di Reggiana-Vis Pesaro. Dinamite Kargbo, Costa insuperabile

Espeche si rialza segnando i due assist decisivi. Rimandati i due trequartisti Zanini e Staiti

Gianluca Ferrari
17.11.2019 20:30

Narduzzo 6 Mai impegnato veramente dagli attaccanti marchigiani. Colpito dal fuoco amico, deve svolgere solo ordinaria amministrazione.

Espeche 7 Dalle stalle alle stelle. Segna nella sua porta con un intervento sfortunato ma non impeccabile e si riscatta nella ripresa dove mette a segno i due assist decisivi (il primo addirittura di tacco). La sua "garra" è stata determinante per complitare la rimonta.

Rozzio 6,5 Prestazione attenta e priva di grandi sbavature, come ormai ci ha abituato da diverse partite a questa parte. Vicino alla seconda rete stagionale con un colpo di testa fuori di poco, in più ci poteva stare il rigore a favore dopo una trattenuta in area.

Costa 7 Partita di carattere e solidità per l'esperto difensore granata. Granitico dietro, chiude tutti i varchi agli avversari e si sgancia spesso in avanti cercando continuamente il suggerimento in area per i compagni con il suo elegante sinistro.

Favale 5,5 Se dobbiamo mettere qualcuno dietro la lavagna, un posto è del terzino sinistro di mister Alvini. Spinge poco e lascia spesso a Costa il compito di suggerire ai compagni. Nella ripresa, è però prezioso nel chiudere una pericolosissima ripartenza ospite (dal 21'st Brodic 5 Alvini lo getta nella mischia in cerca del pareggio ma l'attaccante croato non riesce quasi mai a farsi vedere o a rendersi pericoloso).

Rossi 6 Gioca una marea di palloni in mezzo al campo, non sempre in modo preciso, ma è comunque il giocatore dal quale passano quasi tutte le azioni granata. Imprescindibile. 

Varone 6 Il Puma conferma il momento di difficoltà non riuscendo mai a trovare il corridoio giusto nel quale inserirsi e "graffiare" come ci ha abituati a vedere. Va meglio quando deve dare una mano in difesa. Ammonito, Alvini lo toglie nel finale per dare spazio a Libutti (sv) dal 41'st.

Kirwan 6,5 Il migliore del primo tempo, dove attacca con costanza e va vicino al gol del pareggio. Cala nella ripresa ma rimane sempre nel vivo del gioco granata, anche sulla fascia opposta

Staiti 5 Poco lucida e un po' fumosa la "iena" vista oggi. Cerca più volte il tiro dalla distanza venendo continuamente murato dalla difesa avversaria. Difficile l'intesa con Marchi e i compagni di reparto (dal 32'st Radrezza 5,5 Alvini lo inserisce per dare idee e forze fresche alla squadra ma il regista granata commette troppi errori e non riesce a dare una marcia in più alla manovra offensiva).

Zanini 5 Non una grande presazione per il trequartista ex Lucchese. Fatica a trovare spazio tra le linee e a mettere in porta i compagni. Alvini lo lascia negli spogliatoi dopo i primi 45 minuti (dal 1'st Kargbo 7 Dinamite pura. Sembra voglia spaccare il mondo e la troppa foga lo porta ad essere poco preciso in fase di finalizzazione. Gioca da esterno a destra a corrente alternata, poi torna in mezzo e il suo colpo di testa nel finale (terzo centro stagionale) vale tre punti d'oro per la Reggiana).

Marchi 7 Fatica a trovare il guizzo giusto per vari tratti di gara, ben controllato dai difensori avversari. Riesce comunque a mettere la firma anche su questa gara concludendo in rete lo splendido assist di Espeche tornando al gol (il quinto in campionato) dopo 7 turni. Glaciale.

All. Alvini 6,5 La scelta di partire con i due trequartisti non paga, in quanto Marchi sembra soffrire la mancanza di una spalla con cui dialogare. È bravo però a correggere il tiro ad inizio ripresa con gli inserimenti di Kargbo sull'esterno e Brodic che costringono gli ospiti a schiacciarsi ancora di più verso la propria area e dopo tanta insistenza alla fine arrivano i gol.


Vota il migliore granata in campo

Commenti

I risultati della 15ª giornata. Il Vicenza resta in vetta, Reggiana e Südtirol sorpassano il Padova
Marchi e Kargbo completano la rimonta contro la Vis Pesaro: la gioia è granata allo scadere