Primo Piano

L'ipotesi della Lega Pro non piace, si va verso la bocciatura in Consiglio Federale

Il piano messo sul tavolo dalla Serie C prevede una sospensione definitiva del campionato e quattro promozioni in B (l'ultima tramite sorteggio): soluzione già bocciata da diversi club, Lega B e LND fortemente contrarie

Redazione TuttoReggiana
19.04.2020 17:50

Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro

Il piano emerso ieri per traghettare la Serie C verso la conclusione anticipata della stagione con retrocessioni bloccate e quattro promozioni in Serie B (l'ultima decisa a tavolino) ha creato subito scalpore e non sono tardati ad arrivare i primi commenti.

«Se fosse così saremmo su Scherzi a parte» ha esclamato Stefano Bonacini, patron del Carpi, al Resto del Carlino. «Riguardo le tre promozioni era una proposta da me lanciata in assemblea di Lega e mi sembra corretta - il parere di Giorgio Pasini, presidente della FeralpiSalò, raccolto da Radio Sportiva - Riguardo al sorteggio, dico che io sono per le promozioni decise dal campo. Penso che si potrebbero fare tre promozioni, blocco retrocessioni e al limite evitare di fare una quarta promozione». Le indiscrezioni che si sono diffuse ieri non sono passate inosservate anche a Bari tanto che - scrive la Gazzetta dello Sport - il club pugliese (secondo in classifica nel girone C) avrebbe già inviato una diffida alla Lega Pro. Ancora nessun commento ufficiale dalle parti di via Brigata Reggio ma l'ipotesi del sorteggio non ha trovato il gradimento dei vertici della Reggiana.

Netta presa di posizione da parte della Lega B: "Le proposte avanzate dalla Lega Pro appaiono totalmente non condivisibili e irricevibili - si legge in un comunicato -  L'idea di procedere a un sorteggio per individuare la quarta società da promuovere in Serie B appare alquanto fantasiosa oltre che sconosciuta nel nostro sistema professionistico... Senza alcun intento polemico, si ritiene in ogni caso necessario l’autorevole e urgente intervento del Presidente Federale... affinché venga tutelato e affermato il valore delle regole e preservate le ragioni di tutte le componenti, riconducendo il tema nella sede federale deputata". Stessa linea di pensiero anche per la Lega Nazionale Dilettanti: «Ogni modifica regolamentare sulla specifica materia deve essere valutata dal Consiglio Federale della FIGC - afferma il presidente Cosimo Sibilia - La LND intende sin da ora chiarire che nessuna soluzione penalizzante per le società che militano nel Campionato di Serie D e, di riflesso, nei Campionati di Eccellenza potrà essere approvata e trovare l'adesione dei Dilettanti... Stupisce che, mentre si evidenzia una situazione di crisi che attraversa il mondo professionistico, si propongano soluzioni che non tengono conto dell'attuale format ma che, in contraddizione con la problematica della sostenibilità di un numero elevato di società professionistiche, soprattutto in Serie C, addirittura ne preveda un aumento».

Secondo quanto emerge da Roma, la soluzione ipotizzata dalla Lega Pro ha trovato subito il parere contrario della FIGC soprattutto per quanto riguarda la possibilità di ricorrere ad un sorteggio volto ad individuare la quarta squadra promossa in B. Nel prossimo Consiglio Federale, previsto a inizio maggio, è quindi molto probabile che arrivi una bocciatura da parte dei vertici federali.

Commenti

La Serie C pronta a chiedere la sospensione definitiva del campionato: in B le prime tre classificate e una quarta squadra sorteggiata
Salerno e l'ipotesi sorteggio per la B: «Non scherziamo...»