Primo Piano

Le pagelle di Reggiana-Frosinone. Ok Libutti e Zampano, davanti solo Mazzocchi inquadra la porta

Cerofolini dimentica il mantello da Superman. Rozzio, Martinelli e Varone in ritardo sui gol

Lorenzo Chierici
15.12.2020 22:30

Cerofolini 6 Poco impegnato grazie al buon lavoro della difesa, ma alla fine subisce ugualmente due gol. Non ha colpa sulle reti incassate e ogni non riesce nei soliti miracoli. Ogni tanto va anche così.

Ajeti 6 Difende bene e non sbaglia tanto neppure in fase di impostazione. Ormai è diventato un punto di riferimento per questa difesa, ma anch’egli non riesce a chiudere in tempo sul raddoppio del Frosinone essendo molto avanti rispetto all'azione.

Rozzio 6 Quando esce palla al piede o imposta è signorile ed elegante, efficace sulle palle alte e bravo a guidare la retrovia. Esce troppo in anticipo sul diretto avversario nell'azione che porta al vantaggio firmato da Parzyszek.

Martinelli 6 Vedi sopra, compresa l'uscita coi tempi sbagliati quando l'attaccante polacco scappa via e segna lo 0-1.

Libutti 7 Conferma importante dopo la buona prestazione di Cosenza. Difende bene nel primo tempo, appena meno nella ripresa, ma spinge in avanti e sfiora anche il gol.

Rossi 6,5 Fa il su compito davanti alla difesa raddoppiando sugli attaccanti avversari e tesse la sua rete, ma a volta predica un po’ nel deserto e si arrabbia quando non gli danno il pallone.

Varone 5,5 Prova a spingere, ma lo fa senza grossa precisione. Tampona discretamente a centrocampo e a volte aiuta la difesa, ma sul gol di Rohdén è lui a lasciare lo spazio all’avversario per il tiro in porta dal limite dell’area piccola (dal 36'st Muratore 6: l'ultima occasione del match capita sui suoi piedi, ma il tentativo da fuori area è murato da Bardi).

Pezzella 6 Rispetto a Radrezza è più una mezzala che un trequartista. Inizia bene dipingendo l'assist che Zamparo spreca davanti a Bardi, poi sbaglia qualche appoggio di troppo mentre a livello tattico si alterna con Rossi davanti alla difesa da dove viene fatta partire la maggior parte delle azioni granata (dal 12’st Radrezza 6: prova a cambiare il ritmo alla gara e in parte ci riesce, ma non trova la soluzione che serve alla Regia per pareggiare. Nel finale può mettere in mezzo la palla della disperazione, ma la calcia corta e non a scavalcare la linea difensiva).

Zampano 6,5 Rispetto ad altre sue apparizioni è più dinamico, va nell'uno contro uno e salta spesso il diretto avversario. Per essere il giocatore che serve alla Reggiana deve dare qualcosa in più in termini di profitto in campo (dal 36’st Voltan 6: entra col piglio giusto e dopo poco supera un avversario a destra e cerca la soluzione a sorpresa con palla in mezzo all’area, ma non trova alcun varco. Gioca avanzato, come ama fare, ma perde qualche palla di troppo, affrettando alcune giocate).

Zamparo 5 Dov’è finito il bomber che ci ha portato in Serie C dal limbo della D e che ha fatto così bene anche l’anno scorso da meritare la riconferma? Si divora un gol già fatto ad inizio gara tentando una deviazione di petto poi non riesce ad incidere, perdendo una marea di palloni, attaccando poco la profondità (dal 28'st Marchi 5,5: debutto in B con la maglia granata poco fortunato. Non incide nell'assalto finale all'area ciociara).

Cambiaghi 5,5 Forse è più bravo da trequartista che da seconda punta; avrebbe i mezzi per far bene, ma al suo esordio da titolare fatica molto, subendo anche la fisicità dei giocatori del Frosinone. Da rivedere (dal 13'st Mazzocchi 7: riporta in partita la Regia approfittando di uno dei rari errori degli ospiti e nell'assalto finale manca di pochi centimetri la rete sul traversone col contagiri di Voltan. La Reggiana esce sconfitta, intanto lui sale a quota 6 centri).

Mister Alvini 6 I cambi sono azzeccati, ma poteva continuare con Radrezza e Mazzocchi nella formazione iniziale. Perfetta però la gestione della gara, non poteva fare di più contro questo Frosinone. Ora l'importante è concentrarsi subito sul prossimo avversario: si gioca ogni tre giorni e non c'è tempo per leccarsi le ferite e rimuginare su quello che si poteva fare ma non è riuscito alla perfezione.


Vota il migliore granata in campo

Commenti

Serie B, i risultati della 12ª giornata. Empoli nuova capolista, pokerissimo Monza
Libutti: «Ho sempre sognato di giocare in B. Voglio godermi il più possibile questa esperienza»