Primo Piano

Le pagelle di Reggiana-Virtus Entella. Laribi cambia la partita, Ajeti e Rozzio sbarrano la porta

Muratore entra deciso in partita, Ardemagni non trova lo specchio ma mette lo zampino nel gol decisivo. Siligardi rimandato ma non bocciato

Lorenzo Chierici
07.02.2021 23:45

Cerofolini 6 Compie un miracolo nel primo tempo su Schenetti, mentre in occasione del gol di Brescianini sembra sorpreso e parte un po’ in ritardo, forse ingannato dalla leggera deviazione di Varone.

Libutti 6,5 La sua rapidità argina le sfuriate offensive di Capello che spesso si decentra e attacca dalla sua parte, alternandosi con Brunori. A tratti fa fatica, ma riesce sempre a tener testa all’avversario. Decisiva una sua diagonale a respingere la sfera destinata in fondo al saco dopo la parata di Cerofolini su Schenetti a inizio gara. Spinge poco, ma col nuovo modulo va bene così.

Ajeti 7 Se continua così la Reggiana, oltre ad aver trovato un difensore roccioso e intelligente ha trovato anche un regista difensivo. Perfette un paio di sventagliate dall’altra parte del campo a liberare i compagni. Attento di testa, concede pochissimo.

Rozzio 7,5 Dirige la difesa con grande autorità, chiama la linea, i movimenti e tiene chiusi gli esterni in fase difensiva. Di testa è insuperabile, in ogni occasione e sempre di testa cerca il gol nel primo tempo, senza fortuna. Uno dei pochi "insostituibili" nello scacchiere di Alvini.

Gyamfi 6 Non spinge e lo si sapeva, ma fa buona guardia. Prende il tempo all’avversario, lo chiude bene e lo costringe all’errore. Qualche sbavatura nel secondo tempo, ma rimedia agli errori.

Varone 6 Fa fatica nel primo tempo, va leggermente meglio nella ripresa, dove ci mette tanta corsa. Si divora un gol non impossibile nella ripresa, quando tutto solo gira alle stelle un pallone da sinistra, a pochi passi dalla porta. Deve crescere tecnicamente e a livello di visione di gioco (dal 43’st Espeche sv: pochi minuti per poterlo giudicare, ma lotta e combatte, dando una bella mano al centrocampo).

Del Pinto 6 Fa tanta fatica nella prima mezzora, mentre nella ripresa gestisce meglio la situazione e si inventa il filtrante che manda in porta Laribi per l'1-0. Non partono da lui soluzioni illuminanti, ma fa comunque il suo in attesa del rientro di Rossi.

Laribi 8 L'ex Verona è strepitoso, il giocatore che mancava a questa squadra era proprio lui; un atleta capace di difendere e di attaccare nello stesso tempo, capace di impostare e di rincorrere l’avversario, ma anche di trovare soluzioni offensive differenti. Durante la gara non butta mai via un pallone, da mezzala canta e porta la croce e da trequartista, al fianco di Radrezza, si muove tanto, trovando soluzioni decisive. Realizza un gol con un colpo di biliardo con il piatto destro e propizia il raddoppio con un taglio generoso sulla sinistra, da dove pennella l’assist rasoterra per Muratore. Esce tra gli applausi (dal 30’st Kirwan 6: entra a fare il quinto difensore e lo fa bene. Non concede nulla e si regala un paio di galoppate offensive).

Radrezza 6,5 Sbaglia qualche apertura, ma ne azzecca tante altre. Corre tantissimo e si rende sempre pericoloso e pronto a suggerire per i compagni. Da un suo pregevole tocco d'esterno infatti nasce l'azione che porta al secondo gol, da un'altra sua pennellata da sinistra Varone per poco non trova il tris (dal 36’st Lunetta 6: contribuisce alla vittoria granata con tanta corsa; sciupa due buoni palloni nel finale, il secondo calciando la sfera addosso a Russo. Ha grandi mezzi, deve solo saperli gestire).

Ardemagni 6,5 Nel primo tempo fa molta fatica, mentre nella ripresa cresce tanto e supporta alla grande i due trequartisti Laribi e Radrezza. Rincorre anche gli avversari producendo un pressing efficace, tanto da indurre i giocatori dell'Entella all’errore in alcune circostanze. Purtroppo non conclude molto in porta ed essendo un centravanti è un limite, ma propizia il gol di Muratore con un tocco (volontario?) di tacco e agevola il gol di Laribi con un bel movimento (dal 30’st Mazzocchi 6: viene gettato nella mischia per chiudere la gara in contropiede e per poco non ci riesce con un buon tiro sul primo palo che Russo gli devia in corner).

Siligardi 5,5 Si vede che non gioca da tempo, se non spezzoni di partita, e fa fatica ad entrare in gara; fa qualche scatto, qualche controllo e poco più. Il giocatore non si discute, ma è da recuperare, soprattutto a livello di cattiveria agonistica mentre per trovare l'affiatamento con i compagni servirà altro tempo (dal 1’st Muratore 7: finalmente una prova maiuscola per l'ex Juve. Sbaglia qualche passaggio, ma si fa trovare pronto sul perfetto cross in mezzo di Laribi, toccato da Ardemagni. Si tratta del secondo gol consecutivo in casa, decisivo come quello segnato al Vicenza. Poco dopo arriva al tiro da lontano e fa tanta legna, dando un contributo quantitativo e qualitativo).

Mister Alvini 7 La Reggiana doveva vincere e l'ha fatto. Il bel gioco non era necessario ma nella ripresa qualche sprazzo di qualità si è visto e da quei lampi sono proprio arrivati i due gol. Nel primo tempo manda in campo la migliore formazione possibile, nella ripresa azzecca il cambio di Siligardi con Muratore, avanzando Laribi di qualche metro, lì dove può fare davvero male. La Reggiana cattiva e concreta del secondo tempo può davvero raggiungere la salvezza, l'obiettivo ora è cercare di mandare in archivio quella che ha sofferto un avversario alla sua portata nei primi 45'.


Vota il migliore granata in campo

Commenti

Laribi riaccende i granata, la Regia si aggiudica lo scontro salvezza con l'Entella
Alvini: «Con tre modifiche abbiamo vinto la partita. Guardiamo avanti con fiducia»