Primo Piano

Varone firma il gol dell'ex, la Reggiana sbanca Cosenza

I granata rischiano nel primo tempo e nel finale però mantengono la porta inviolata e portano a casa tre punti d'oro

Redazione TuttoReggiana
12.12.2020 16:05

© AC Reggiana 1919

Con un'altra prestazione grintosa e convincente, condita da tanta fortuna - o se vogliamo, evidentissimi errori degli avversari sotto porta - la Reggiana espugna il "San Vito-Marulla" di Cosenza trovando il secondo successo consecutivo in campionato. A decidere il match è la rete nel secondo tempo di Ivan Varone, ex di turno, nel 2018 giocò con i rossoblù la prima parte di stagione in Serie B.

LA PARTITA. Al rientro dalla squalifica, Andrea Costa di testa sugli sviluppi di un corner impegna all'ottavo minuto il portiere Falcone, poco dopo è il Cosenza a sciupare tutto quando Carretta colpisce il palo e sulla ribattuta Vera spedisce clamorosamente la palla sulla traversa a pochi metri dalla porta. La Reggiana si fa vedere in attacco con un paio di spunti personali di Mazzocchi, ma è l'ex rossoblù Cerofolini il protagonista del primo tempo, autore di una serie di parate che mantengono il risultato invariato. Sul finire della prima frazione di gioco, Kargbo viene colpito duro e lamenta dolore alla spalla, dopo l'intervallo Alvini opta quindi per la sostituzione con Zamparo, subito pericoloso alla prima azione, mentre Martinelli prende il posto di Costa. Carretta è il più insidioso fra i calabresi, da un suo contropiede al 10' nasce una buona occasione per l'ex Sudtirol Gliozzi che trova pronto Cerofolini. I granata guadagnano campo e al 20' passano in vantaggio: approfittando di una palla persa del centrocampo del Cosenza, Radrezza accelera, passa a Mazzocchi che serve bene Varone al limite dell'area, preciso con il piatto destro a gonfiare la rete. La Reggiana prova a chiudere la contesa in contropiede, ma Zamparo spreca l'ultimo passaggio; il Cosenza poi ha due ghiotte opportunità per il pari, sia Petre che Abou Ba non centrano la porta per questione di centimetri. Zamparo è scatenato e colpisce anche la traversa di testa al 43', poi nel finale la Reggiana non soffre più e gestisce bene il possesso senza rischiare nulla. Al triplice fischio esultano i granata: i tre punti sono preziosissimi, conquistati sul campo di una diretta concorrente per la salvezza. Ora però non c'è tempo per festeggiare: martedì alle 18:30 al "Città del Tricolore" arriva il Frosinone.


Vota il migliore granata in campo

 

Il tabellino

COSENZA-REGGIANA 0-1
Marcatore: st 20' Varone.
COSENZA (3-4-1-2): Falcone; Tiritiello, Idda, Legittimo; Bittante (30'st Sacko), Sciaudone (18'st Ba), Petrucci, Vera (11'st Corsi); Bahlouli (18'st Baez); Carretta, Gliozzi (30'st Petre). A disposizione: Saracco, Ingrosso, Schiavi, Bruccini, Bouah, Kone, Borrelli. Allenatore: Roberto Occhiuzzi.
REGGIANA (3-4-1-2): Cerofolini; Ajeti, Rozzio, Costa (1'st Martinelli); Libutti, Varone (38'st Zampano), Rossi, Kirwan; Radrezza (31'st Voltan); Mazzocchi (25'st Pezzella), Kargbo (1'st Zamparo). A disposizione: Venturi, Gatti, Germoni, Marchi. Allenatore: Massimiliano Alvini.
Arbitro: Marchetti di Ostia Lido (Cecconi-Bottegoni; Robilotta).
Note - Ammoniti: Ajeti, Costa, Sciaudone, Tiritiello, Voltan. Angoli: 6-5. Recupero tempo: pt 3', st 5'. Partita disputata a porte chiuse. Un minuto di raccoglimento in ricordo di Paolo Rossi prima del calcio d'inizio.

Commenti

Serie B, i risultati dell'11ª giornata. Salernitana k.o., l'Empoli dilaga in rimonta
Alvini: «Vittoria straordinaria. Campionato oltre le aspettative»