Foto Cosenzachannel.it
L'avversario

Cosenza, per la salvezza serve un altro capolavoro

L'ultimo precedente in B a Reggio sorrise ai granata, ma non bastò a fine stagione...

Redazione TuttoReggiana
18.03.2021 18:35

La strada verso la terza salvezza consecutiva in Serie B è impervia, ma il Cosenza di mister Roberto Occhiuzzi punta a ripetere l'impresa dello scorso anno quando con cinque vittorie di fila ribaltò una classifica che prima del lockdown sembrava ormai accompagnare i calabresi verso la retrocessione. Le vittorie in campionato sono solo quattro (record negativo con la Virtus Entella), ma i pareggi sono ben 16, più di tutte le altre in Serie B ed è proprio grazie ai segni X (prezioso quello di sabato scorso a Salerno in inferiorità numerica) che i "Lupi" restano a galla, ora a pari merito della Reggiana con 28 punti in zona playout.

L'ingaggio di Luca Tremolada a gennaio, finito fuori rosa a Pordenone, ha dato maggior qualità alla formazione rossoblù e l'ex granata (alti e bassi nella Reggiana 2014/15 targata Alberto Colombo) finora ha messo a segno due reti e tre assist. Baez è stato ceduto in maniera improvvida alla Cremonese, ma in attacco c'è il contributo di Marcello Trotta (in Serie A con Sassuolo, Crotone e Frosinone), oltre a Ettore Gliozzi (migliore marcatore con 6 reti) e il fedele Mirko Carretta, elemento irrinunciabile per l'estro e la capacità di trovare i compagni. Solo spezzoni di partite per l'ex Carpi Jerry Mbakogu, attaccante di esperienza in B, ma ancora a secco da quando è arrivato a febbraio. Non mancano i giovani in rampa di lancio: l'ivoriano Kone è in prestito dal Torino, Bahlouli invece dalla Sampdoria, franco-algerino come il trequartista Ihsan Sacko, che ha giocato anche in Ligue 1 con il Nizza. Sull'out sinistro gioca il 21enne Brayan Vera, prospetto colombiano che ha ancora tutto da dimostrare; in mediana è stato ceduto all'Alessandria l'ex granata Mirko Bruccini (protagonista nel Cosenza per quattro stagioni), ma sono arrivati Gerbo e Crecco. In difesa sono titolari gli esperti Legittimo Idda, in porta il 25enne Wladimiro Falcone (2 presenze in A l'anno scorso con la Sampdoria) si sta rivelando spesso decisivo.

PRECEDENTI. Nel match di andata la Reggiana si è imposta al "San Vito - Marulla" per 1-0 grazie alla rete di Varone nel secondo tempo, ma sono numerosi gli incroci fra Cosenza e Reggiana negli anni ‘90 in Serie B, fra cui lo storico 7-4 granata in rimonta il 30 dicembre 1990 al Mirabello. L’ultima in B è datata maggio 1999: 3-2 per la Regia al “Giglio” (Protti, Margiotta e Morello), ma quel successo non bastò a fine stagione per mantenere la categoria. In totale sono 17 i precedenti, con 9 vittorie della Reggiana, 3 per il Cosenza e 5 pareggi. Le ultime sfide in ordine cronologico risalgono alla stagione 2009/2010 in Lega Pro: con Dominissini in panchina fu 5-2 per i granata all'andata (doppietta di Temelin, gol di Stefani, Paolo Rossi e Ingari) e 1-1 al ritorno (Paolo Rossi).

Commenti

Serie B, gli orari della 31ª e 32ª giornata di campionato
Le Teste Quadre alzano la voce: "In campo solo chi ci crede ancora"