Primo Piano

Anche l'ultimo sforzo è vano: Reggiana beffata dal Vicenza nel recupero e quartultimo posto sfumato

Giacomelli e Jallow mandano al tappeto la squadra di Alvini, alla quale non basta la rete del momentaneo pareggio di Yao

Lorenzo Chierici
10.05.2021 16:30

Dopo la retrocessione ufficializzata dalla sconfitta di venerdì contro la Spal, la Reggiana fallisce anche l’obiettivo di consolazione, il quartultimo posto, chiesto esplicitamente dal presidente Salerno, perdendo 2-1 a Vicenza, in pieno recupero. Calano così i titoli di coda sul campionato della Reggiana: già stasera è previsto il rompete le righe per tutta la squadra. A partire dalla prossima settimana, se non prima, si inizierà a programmare il futuro in Serie C.

LA PARTITA. I granata scendono in campo con la maglia celeste e non con quella granata, mentre a livello di formazione mancano ben 7 giocatori: out Mazzocchi, Costa, Kargbo, Del Pinto, Rozzio, Ardemagni e Ajeti. Fausto Rossi indossa quindi la fascia da capitano, mentre Espeche, al centro della difesa, gli fa da vice. Per la cronaca dopo pochi minuti di gioco Barlocco vola sulla sinistra, da dove scodella un bel pallone per Nalini che, lasciato incredibilmente solo dalla difesa granata, colpisce di piatto destro a botta sicura ma il palo gli dice di no. Al 13' Giacomelli triangola con Lanzafame, dal quale riceve un ottimo pallone di ritorno, poi trafigge Cerofolini con un piatto destro davvero splendido, sotto l’incrocio dei pali opposto: 1-0. Al 19’ il Vicenza ci prova con una conclusione di Lanzafame che punta Espeche, poi conclude a rete, ma Cerofolini gli nega il gol con un bell'intervento. Dieci minuti dopo ci prova Varone da lontano, ma il suo diagonale è impreciso. Al 33’ ancora il Vicenza in avanti: Barlocco arriva sul fondo e da sinistra mette in mezzo un pallone per Lanzafame, anticipato in perfetto stile da Gyamfi, che manda in corner in scivolata aerea. La Reggiana sfiora il pareggio poco dopo grazie alla sfortunata deviazione di Pasini, ma il portiere veneto salva. Il gol sembra nell’aria e al 37' su corner da sinistra di Laribi, Yao si inserisce bene sulla traiettoria aggiustata da Espeche e tocca di testa mandando la palla in fondo al sacco, per il meritato pareggio granata: 1-1.

Nella ripresa le due squadre sembrano accontentarsi del punto e non ci sono particolari guizzi. Mister Alvini toglie Zamparo e mette dentro Cambiaghi e la Regia trova un minimo di verve in più. Di azioni degne di nota in questo secondo tempo praticamente non ce ne sono, tant’è che Alvini cerca di ravvivare la partita mettendo dentro Zampano per Kirwan e Radrezza per Muratore. Al 41’ Cambiaghi parte in contropiede e arriva al tiro con un bel guizzo, costringendo il portiere avversario all’intervento; poco dopo ci prova Lunetta da posizione quasi impossibile, ma non ha fortuna. Mentre la Reggiana sta quasi assaporando il pareggio, pur amaro che sia, vista la retrocessione, Jallow fa “nera” la squadra granata, approfittando di un filtrante di Meggiorini e di un'indecisione di Martinelli che, invece di chiudere il movimento a zona, raddoppiando Gyamfi, gli passa dietro, lasciando scoperta la sua zolla, tanto da permettere a Jallow di infilare il pallone alla sinistra di Cerofolini con un piatto destro facile facile: 2-1 al 91'. 


Vota il migliore granata in campo

 

Il tabellino

VICENZA-REGGIANA 2-
Marcatori: 13'pt Giacomelli (V), 37'pt Yao (R), 45'+1'st Jallow (V). 
VICENZA (4-4-2): Grandi; Ierardi, Pasini, Cappelletti, Barlocco; Nalini (dal 1'st Vandeputte), Da Riva, Cinelli (dal 30'st Cester), Giacomelli (dal 35' st Jallow); Lanzafame (dal 30'st Meggiorini), Mancini (dal 15'st Longo). A disposizione: Perina, Bruscagin, Valentini, Beruatto, Agazzi, Rigoni, Gori. Allenatore: Domenico Di Carlo. 
REGGIANA (3-5-1-1): Cerofolini; Gyamfi, Espeche, Yao (dal 39'st Martinelli); Libutti (dal 39'st Lunetta), Varone, Rossi, Muratore (dal 23'st Radrezza), Kirwan (dal 23'st Zampano); Laribi; Zamparo (dal 9'st Cambiaghi). A disposizione: Venturi, Pezzella, Siligardi. Allenatore: Massimiliano Alvini. 
Arbitro: Luca Zufferli di Udine, coadiuvato da Bindoni e Ceccon; quarto uomo Giacomelli.
NOTE - Ammoniti Cinelli (V) e Libutti (R). Angoli: 4-3. Presenti in tribuna tutti i soci granata ad esclusione di Perin e del patron Amadei. Partita disputata a porte chiuse.

Commenti

Le pagelle di Vicenza-Reggiana
Gli highlights di Reggiana-Spal 1-2