Serie C

Ghirelli e lo stop al campionato: «Promozioni e retrocessioni non vanno cancellate»

«La stagione può andare avanti fino al 30 giugno»

Redazione TuttoReggiana
10.03.2020 19:15

A margine del Consiglio Federle che si è tenuto oggi in FIGC, durante il quale si è ribadito lo stop ai campionati fino al 3 aprile, come già deciso dalla Lega Pro in mattinata, il presidente della terza serie è intervenuto su un argomento che riguarda da vicino la Reggiana.

«Sono stati approvati tutti i provvedimenti che volevamo, si può giocare sino al 30 giugno, sono stati rinviati gli appuntamenti fiscali del 16 marzo al 12 aprile, poi il Governo li rinvierà a giugno - ha spiegato Ghirelli ai microfoni di TuttoReggina.com - Il 23 marzo ci sarà il Consiglio Federale per definire le ipotesi per la conclusione del campionato, in alternativa faremo delle ipotesi per situazioni di emergenza, ma le promozioni e le retrocessioni ci devono essere. La prima scelta è la conclusione regolare del torneo, anche entro il 30 giugno. Il 23, in caso di cataclisma che non ci auguriamo, prenderemo in considerazione eventuali alternative, ma con il punto fermo delle promozioni e retrocessioni. Gli allenamenti? Ci sono in ballo delle trattative ra le varie Leghe e l'AIC, si sta pensando a 10 giorni di ferie senza spostarsi dalle sedi dei club, così da non trovarci in difficoltà a giugno, quando eventualmente salterebbero giorni di ferie».

Commenti

Il presidente Ghirelli: «Sono vicino alla Reggiana»
Stop agli allenamenti fino al 20 marzo, ma la Reggiana può riprendere prima