L'avversario

Gubbio, la cura Torrente per rialzare la testa e sognare i playoff

La formazione umbra in casa ha già messo i bastoni tra le ruote a Modena e Triestina e di recente ha fermato il Vicenza in trasferta

Redazione TuttoReggiana
22.02.2020 08:30

© AS Gubbio 1910

Domani pomeriggio allo stadio "Barbetti" di Gubbio (ore 15) i granata di mister Alvini affronteranno i rossoblù padroni di casa guidati da Vincenzo Torrente, regolarmente in panchina dopo la riduzione della squalifica arrivata in settimana.

Il tecnico campano, artefice della storica doppia promozione dalla C2 alla B, è tornato a sedere sulla panchina del Gubbio dopo otto stagioni in seguito all'esonero di Guidi con il chiaro obiettivo di risollevare una squadra inviaschiata nella zona retrocessione. Con il passaggio ad un più compatto 3-5-2, la cura Torrente pare avere dato i suoi frutti visto che gli umbri hanno collezionato 12 punti nelle ultime 7 partite riuscendo a mettersi alle spalle cinque concorrenti e portandosi solamente a -6 dalla zona playoff, bloccando sul pareggio in trasferta sia il Vicenza che la FeralpiSalò. Dellle 5 vittorie stagionali, ben 3 sono arrivate fuori casa; il "Barbetti" però ha visto capitolare formazioni di altro rango come Modena e Triestina. La rosa eugubina si è rafforzata inserendo elementi con un trascorso importante in Serie A come il difensore Andrea Coda e soprattutto Juanito Gomez in attacco, capocannoniere con 5 reti all'attivo. Lo stesso bottino di gol era stato messo a segno nel girone d'andata dall'ex granata Sbaffo, ora in forza all'Arzignano, mentre erano 4 le marcature di Cesaretti, passato alla Cavese. Tra i rossoblù trovano spazio ben due atleti lituani: l'attaccante 21enne Dubickas e il mediano Megelaitis. Domani peserà sicuramente l'assenza per squalifica del capitano Malaccari, autore fin qui di 3 gol, l'ultimo realizzato proprio la scorsa settimana nel rocambolesco 3-3 di Salò che ha fatto infuriare non poco la società eugubina per il gol del pareggio gardesano arrivato al 97'.

PRECEDENTI. Reggiana e Gubbio si dividono equamente il bottino delle precedenti 15 sfide con 5 vittorie per parte e altrettanti pareggi, l'ultimo nel match d'andata. La più recente visita in Umbria dei granata risale alla stagione 2017/18: fu la prima partita con Sergio Eberini in panchina, decisa da un’autorete di Manfrin. Per trovare invece l'unico successo al "Barbetti" bisogna fare un passo indietro al dicembre 2016: Regia corsara per 3-2 grazie alla doppietta di Guidone e alla rete decisiva di Ghiringhelli.

Commenti

I risultati della 27ª giornata. Il Vicenza torna a vincere e allunga in vetta
Alvini: «Gubbio avversario da prendere con le molle. Nei prossimi giorni dovremo dosare bene le energie fisiche e mentali»