Primo Piano

Le pagelle di Ravenna-Reggiana

Espeche e Rossi non brillano, Varone fatica ma va ancora a segno. Azzeccati i cambi di Lunetta e Zanini

Gian Marco Regnani
01.09.2019 21:30

Narduzzo 6 Sono passati 136 giorni dalla sua ultima presenza: è un po' arrugginito in certe situazioni (vedi la respinta corta sulla punizione di Giovinco al 94'), ma se la cava bene con i piedi e infonde sicurezza ai compagni.

Spanò 6 Guida con attenzione la difesa e quando può si lancia in avanti senza però lasciare troppo scoperto il reparto arretrato.

Rozzio 6 Utilissimo sulle palle alte, si fa ipnotizzare dalla giocata di Giovinco nell'azione che porta al pareggio di Nocciolini.

Espeche 5,5 Quando deve solo difendere va quasi tutto bene, quando invece prova ad impostare perde diversi palloni velenosi.  

Libutti 6 Spinge molto ma trova pochi spazi per crossare. Dal suo piede parte l'azione del primo gol (dal 11'st Kirwan 5,5 Si dimentica di Nocciolini che in rovesciata firma l'1-1, poi in contropiede si fa respingere da un difensore la palla del possibile 2-1).

Varone 7 Non ha la stessa brillantezza di sabato scorso e trova poco spazio dove inserirsi in mezzo alle folte maglie giallorosse, ma è al posto giusto nel momento giusto con la zampata dell'1-0 (dal 27'st Radrezza 6: velocità e geometria nel finale di gara; conquista la punizione che porta alla rete di Lunetta).

Rossi 5,5 Il pressing del Ravenna non gli permette di ragionare. Assieme a Rozzio va a vuoto su Giovinco in area (dal 27'st Zanini 6,5: come a Crema, entra e disegna un assist, questa volta per la testa di Lunetta).

Favale 6 Tra i due esterni è quello più sacrificato: deve pensare a difendere piuttosto che attaccare (dall'11'st Lunetta 7: secondo gol consecutivo da subentrato. Ha fisico e polmoni per ritagliarsi un ruolo ancora più importante in questa Reggiana).

Staiti 6 All'inizio si propone spesso e tutti lo cercano, la "iena" però esce dai radar con il passare dei minuti.

Rodriguez 6,5 Non è Marchi e si vede, ma prova lo stesso a caricarsi il peso dell'attacco (e non solo) sulle spalle. Qualche tiro innocuo nello specchio, da ricordare invece il cross dal quale nasce la rete di Varone (dal 34'st Marchi sv).

Scappini 6,5 Una partita "alla Zamparo": lotta su ogni pallone e si abbassa fino a centrocampo per far ripartire la manovra granata. Così facendo è meno lucido sotto porta, ma il tuffo di testa che si trasforma in assist per Varone vale il prezzo del biglietto.

Mister Alvini 7 «Mi piace il bel gioco, ma preferisco vincere» aveva sottolineato qualche settimana fa il trainer di Fucecchio. Oggi la sua Reggiana non ha certamente brillato, tuttavia è stata cinica quanto basta e soprattutto non è capitolata dopo la rete di Nocciolini che poteva cambiare l'inerzia della partita. Azzeccati i cambi nella ripresa: assist di Zanini e gol di Lunetta.

Vota il migliore granata in campo

Commenti

I risultati e la classifica della 2ª giornata. Reggiana, Carpi e Padova a punteggio pieno
La Reggiana non brilla ma fa il suo dovere: Varone e Lunetta firmano il blitz a Ravenna