Primo Piano

Reggiana troppo generosa, ad Alessandria festeggia la Juventus Under 23 con il pareggio beffa

Marchi e la doppietta di Scappini non bastano: il tris di Lanini qualifica i bianconeri alla seconda fase della Coppa Italia di Serie C

Redazione TuttoReggiana
18.08.2019 21:00

L'esultanza dei granata (oggi in maglia blu) dopo la rete di Marchi

Tanta rabbia e rammarico per una qualificazione che era decisamente alla portata. La Reggiana esce dallo stadio "Moccagatta" scura in volto per un 3-3 che, a campo invertito, avrebbe qualificato i granata invece ha visto festeggiare la Juventus Under 23 premiata dal maggior numero di reti segnate in trasferta (3 contro 2). Dopo il gol in avvio di Marchi sono state tante le occasioni da rete sprecate dalla squadra di Alvini, compreso un rigore sciupato da Scappini che si è fatto perdonare in parte dalla doppietta nella ripresa, ma la tripletta di Lanini ha punito in modo eccessivo una squadra che non è parsa affatto inferiore agli avversari bianconeri. La Coppa Italia di Serie C metteva in palio l'accesso diretto al terzo turno dei playoff promozione, ma tale traguardo dovrà essere raggiunto in campionato.

PRIMO TEMPO. Pronti, via e la Reggiana è subito in vantaggio. All’11' Mattia Marchi, schierato al fianco di Scappi I nel 3-4-1-2 di partenza con Staiti trequartista, approfitta di un colpo di testa mal calibrato del bianconero Di Pardo, entra in area da sinistra e trafigge il portiere in uscita: 1-0. Varone, Scappini e Staiti vanno vicini al bis ma al 29' Voltolini regala il pareggio agli "ospiti": riceve palla da Spanò, si attarda al rinvio e pressato da Olivieri regala la sfera a Lanini che firma l'1-1. Sulla fascia sinistra Favale è una vera spina nel fianco per i piemontesi ma l'estremo difensore Nocchi dice di no due volte a Scappini al 32' e a Staiti di testa al 37'. La beffa è servita al 39' quando Rafia disegna un ottimo traversone per Lanini che anticipa Voltolini in uscita per l' 1-2. La reazione granata arriva subito sui piedi di Marchi, nel recupero la chance più importante con il calcio di rigore, assegnato per un tocco di mano in area. Come una settiamana fa a Crema, Scappini si incarica della battuta ma anche questa volta resta a bocca asciutta perché Nocchi indovina l'angolo e nega il gol all'ex Cittadella.

SECONDO TEMPO. Dopo pochi secondi la "iena" Staiti si fa ipnotizzare da Nocchi, ma al 9’ Scappini ben imbeccato da Spanò con un tiro a giro sotto l’incrocio, dove Nocchi non può arrivare, sigla il 2-2. Alvini manda in campo Rodriguez, Radrezza e Zanini per cercare il sorpasso ma al 24' Lanini su punizione dai 25 metri supera con un tiro potente ma non angolatissimo Voltolini: 2-3. Conscia di dover segnare due reti per centrare la qualificazione, la Reggiana prova a lanciarsi in avanti ma le energie scarseggiano. Al 34' Rozzio si divora un gol già fatto spedendo di testa sul fondo l'ottimo invito di Radrezza. Quando mancano 4 giri di orologio al 90' Libutti da fuori area chiama Nocchi all'intervento, mentre al 43' trova il traversone perfetto che Scappini di prima intezione manda alle spalle del numero uno juventino. 3-3 e palla al centro. Nei minuti di recupero ci prova prima Sanat con un destro che non inquadra la porta, poi il neo entrato Santovito ma la sua conlcusione, respinta dal solito Nocchi, arriva con la bandierina del guardalinee già alzata.

Dopo il triplice fischio non sono mancati gli applausi del poco pubblico presente ad Alessandria: Teste Quadre e Gruppo Vandelli hanno infatti disertato la "trasferta" piemontese poiché contrarie al “calcio moderno” e soprattutto all'istituzione delle seconde squadre.


La diretta

Gli highlights

Le pagelle

Le interviste:


Vota il migliore granata in campo


Il tabellino
REGGIANA - JUVENTUS UNDER 23 3-3 (1-2)
Marcatori: 10' pt Marchi (R), 27' e 37' pt Lanini (J); 9' st Scappini (R), 24' st Lanini (J), 43' st Scappini (R).
REGGIANA (3-4-1-2): Voltolini, Spanò, Rozzio, Espeche, Libutti, Rossi (43' st Sanat), Varone (14' st Zanini), Favale (34' st Santovito), Staiti (14' st Radrezza), Scappini, Marchi (14' st Rodriguez). A disposizione: Mora, Martinelli, Haruna, Narduzzo. Allenatore: Massimiliano Alvini.
JUVENTUS U23 (4-3-3): Nocchi; Di Pardo (10′ st Oliveira Rosa), Coccolo, Del Fabro, Beruatto (45′ pt Delli Carri); Rafia (10′ st Mavididi), Toure, Clemenza; Zanimacchia (26′ st Portanova), Lanini (26′ st Mota Carvalho), Olivieri. A disposizione: Siano, Mule, Peeters, Frederiksen, Gerbi. Allenatore: Fabio Pecchia.
Arbitro: Luigi Catanoso di Reggio Calabria (Iacovacci-Pressato). 
NOTE - Al 46' pt Nocchi para un calcio di rigore a Scappini. Ammoniti: Toure, Rossi, Clemenza, Mavididi, Rozzio, Rodriguez, Nocchi.

Commenti

Le pagelle di Reggiana-Juventus Under 23
Alvini dopo la beffa di Alessandria: «Non meritavamo di essere eliminati, abbiamo regalato troppo alla Juve»