Primo Piano

Lunetta, duttilità al servizio di mister Alvini: «Posso ricoprire diversi ruoli»

«Non ho problemi a fare l'esterno come quinto di centrocampo o come terzo attaccante. Nel gruppo c'è voglia di riscatto»

Roberto Tegoni
16.08.2019 22:15

«Le prime sensazioni sono state positive, sono molto contento di essere arrivato in una piazza ambiziosa - ha ammesso il neo acquisto granata Gabriel Lunetta, dopo il secondo allenamento assieme ai nuovi compagni - Sono un giocatore di gamba con buon mancino: a inizio carriera ero molto offensivo poi mi sono abbassato con gli anni. Nella scorsa stagione ho giocato spesso come esterno nel 3-5-2 al Südtirol ma anche come terzo d'attacco o quarto di centrocampo nel 4-4-2. Non ho problemi a fare l'esterno come quinto a centrocampo o terzo davanti».

L'obiettivo di questa stagione è non porsi dei limiti: «Vogliamo vincere tutte partite anche se non sarà facile. Nel gruppo c'è tanta qualità e voglia di riscatto in chi magari arriva da un'annata poco felice. Il mister ci trasmette la sua passione, gli elementi per fare bene non mancano».

Fuori dal campo tutta l'attenzione è posta sulla carriera universitaria: «Frequento il terzo anno di Economia Manageriale in inglese - spiega Lunetta, arrivato a Reggio in prestito dall'Atalanta - Vado avanti con il calcio ma cerco anche di finire il mio periodo di studi all'Università Cattolica di Milano».

Commenti

Juventus Under 23, giovani alla riscossa per centrare la qualificazione
Alvini suona la carica: «Vogliamo sorprendere la Juve e raggiungere il primo obiettivo stagionale»