Primo Piano

La Reggiana non brilla ma fa il suo dovere: Varone e Lunetta firmano il blitz a Ravenna

Succede tutto nella ripresa: granata in vantaggio al 55', Nocciolini firma il pari poi a 9' dal termine il definitivo 2-1. Festa grande per gli 800 tifosi arrivati da Reggio

Redazione TuttoReggiana
01.09.2019 20:00

Non solo bella e brava, questa Reggiana sa essere anche brutta e cattiva ma allo stesso tempo vincente. Al "Benelli" di Ravenna la squadra di Alvini cambia abito rispetto a sabato scorso e porta a casa altri tre punti importantissimi dopo avere rischiato di passare in svantaggio. Nel primo tempo nessuna delle due formazioni riesce ad impensierire il portiere avversario mentre nella ripresa dopo 10 minuti la zampata di Varone apre le danze, seguita dalla rovesciata di Nocciolini. I giallorossi prendono coraggio ma ci pensa Lunetta di testa, ancora da subentrato, a siglare il definitivo 2-1 a 9 minuti dal termine.

PRIMO TEMPO. Mister Alvini manda in campo dall'inizio Narduzzo tra i pali, di nuovo titolare dopo quasi 5 mesi (l'ultima presenza il 18 aprile scorso contro il Ciliverghe), l'altra novità è il debutto da titolare di Rodriguez date le non ottimali condizioni di Marchi. Il primo tiro in porta lo trova Staiti al minuto numero 8 senza però inquadrare lo specchio. Rodriguez, pericoloso con un tiro-cross al 29' allontanato con i pugni da Cincilla, abbassa spesso il suo raggio d'azione partendo quasi dal cerchio di centrocampo favorendo la salita dei due esterni, ma nonostante una manovra insistente la Reggiana non riesce a rendersi pericolosa, complice anche il clima caldo che non favorisce la corsa. Il Ravenna d'altro canto non fa molto di più, giusto un tiro di Purro respinto da Narduzzo, e così la prima frazione di gara, molto fallosa, si chiude sullo 0-0 senza emozioni di rilevo.

SECONDO TEMPO. Bastano appena 10 minuti ai granata per passare vantaggio: cross dalla destra di Rodriguez, a centro area in tuffo Scappini di testa indirizza la sfera sul secondo palo dove Varone, trattenuta vistosamente, riesce ad allungare la gamba in spaccata: 1-0. Dopo il gol del "puma" Alvini cambia i due esterni: dentro Kirwan a destra e Lunetta a sinistra. Proprio il neozelandese al 64' si dimentica di Nocciolini che dal dischetto in mezza rovesciata fa rimbalzare il pallone davanti a Narduzzo per l'1-1; l'assist arriva in seguito ad una splendida giocata di Giovinco che con una finta di corpo si libera di Rossi e Rozzio trovando lo spazio per il cross vincente. Al 76' Kirwan ha sui piedi la palla del raddoppio ma la sua conclusione è respinta con il corpo da un difensore ravennate. Trenta secondi più tardi la replica del Ravenna porta la firma di Giovinco, bravo a sorprendere tutti in spaccata sul passaggio del neo entrato Selleri senza però inquadrare la porta. A 10' dal termine entra anche Marchi per l'assalto finale ma la rete del definitivo 2-1 arriva grazie a Lunetta: il giallorosso Sirri atterra Radrezza sulla destra, l'ex Crema da calcio piazzato disegna una traiettoria allontanata dalla difesa che termina sui piedi di Zanini, poi il numero 7 ex Lucchese con il destro manda la sfera sulla testa dell'ex Südtirol che da due passi buca un non irresistibile Cincilla. Al 94' Staiti atterra Giovinco al limite dell'area: l'attaccante del Ravenna calcia in porta ma trova l'attenta respinta di Narduzzo, graziato poi dal mancato tap-in di Jidayi da due passi. Il triplice fischio manda in paradiso la Reggiana, al secondo successo consecutivo in campionato: festa grande e balli sotto la Curva ospite colorata di granata da circa 800 tifosi reggiani.


La diretta

Le pagelle

Le interviste:


I risultati della 2ª giornata


Vota il migliore granata in campo


Il tabellino

RAVENNA-REGGIO AUDACE 1-2 (0-0)
Marcatori: 10'st Varone (Re), 19'st Nocciolini (Ra), 36'st Lunetta (Re).
RAVENNA (3-5-2): Cincilla; Ronchi, Jidayi, Sirri; Grassini, D’Eramo (dal 27'st Selleri), Papa (dal 16' st Giovinco), Martorelli (dal 1'st Lora), Purro; Raffini (dall'11’st Nocciolini), Fyda (dal 27'st Mustacciolo). A disposizione: Spurio, Pellizzari, Ricchi, Nigretti, Fiorani, Sabba. Allenatore: Luciano Foschi.
REGGIO AUDACE (3-4-1-2): Narduzzo; Spanò, Rozzio, Espeche; Libutti (dall'11'st Kirwan), Varone (dal 27'st Radrezza), Rossi (dal 27'st Zanini), Favale (dall'11’st Lunetta); Staiti; Scappini, Rodriguez (dal 34'st Marchi). A disposizione: Voltolini, Mora, Martinelli, Santovito, Costa, Sanat, Haruna. Allenatore: Massimiliano Alvini.
Arbitro: Marco Ricci di Firenze (Catani-Voytjuk).
NOTE - Ammoniti Varone, Lora, mister Foschi, Sirri, Kirwan, Lunetta. Angoli 4-1 per il Ravenna. Recupero: 1+4. Presenti nel settore ospiti 791 tifosi reggiani.

Commenti

I risultati e la classifica della 2ª giornata. Reggiana, Carpi e Padova a punteggio pieno
Alvini: «Questa vittoria è più importante della prima. Abbiamo interpretato la partita nel modo giusto»