Primo Piano

Le pagelle di Virtus Verona-Reggiana

Marchi-Kargbo, intesa e gol. Difesa e centrocampo ok, bene gli esterni "fuori ruolo"

Gianluca Ferrari
08.12.2019 21:30

Voltolini 6 La presa su Pinton fa venire i brividi ai compagni di reparto, poi si riscatta bloccando i restanti (timidi) tentativi della Virtus.

Spanò 6,5 Ha fatto di tutto per essere in campo vista l'emergenza, quindi gli si può certamente perdonare una prestazione sottotono rispetto a quelle alle quali eravamo abitutati. Chiama il cambio ed esce a 15' dalla fine: pare si tratti di un semplice affaticamento. Incrociamo le dita... (dal 31'st Santovito sv).

Rozzio 7 Primo tempo non perfetto, compresa la mancata chiusura (da condividere con i compagni di reparto) che porta alla rete di Cazzola. Nella ripresa invece torna il solito baluardo difensivo che di testa non lascia scampo a nessuno.

Martinelli 7 Fa valere il fisico e anche l'esperienza quando in qualche modo sbilancia Cazzola da due passi, evitando la seconda rete della Virtus che avrebbe potuto riaprire la partita poco prima dell'intervallo.

Zanini 7 Da esterno destro fa valere la sua pericolosità negli ultimi 20 metri, e non sbaglia quando Kirwan gli serve su un piatto d'argento la palla del 3-0. Suo anche il tiro-cross dal quale nasce la prima rete (dal 20'st Libutti 6: poco presente in avanti, è attento dietro dove non manca qualche sbavatura).

Varone 7 Si rende pericoloso con due colpi di testa fuori di poco, con il palo tramortito dopo 14' regala un assist involontario a Marchi. Cala il ritmo con il passare di minuti, Alvini lo richiama in panchina anche per evitare un giallo che gli avrebbe fatto saltare il Padova (dal 20'st Staiti 6: si posiziona davanti alla difesa a fare da cerniera contro le incursioni rossoblù).

Rossi 7 Come Spanò, gioca stringendo i denti ma la sua qualità viene comunque fuori. Da vedere e rivedere il fraseggio nello stretto che manda Kargbo in porta prima della seconda rete di Marchi.

Kirwan 7 Non è mancino ma sulla sinistra macina chilometri e cross a ripetizione, compreso quello che si trasforma in un assist per la girata di prima intenzione di Zanini. Forse poteva fare qualcosa di più in chiusura su Cazzola (dal 31'st Favale sv: nervoso, viene ammonito).

Radrezza 6,5 Riproposto da trequartista, in una gara dove la Reggiana gioca veloce e palla a terra riesce ad esaltarsi. Vicino anche al secondo gol consecutivo nel finale, negato da un'intervento al limite in area di rigore dopo uno spunto di Brodic.

Marchi 8 Opaco contro il Piacenza, luccicante a Verona. Apre le danze ribadendo in rete il tiro di Varone terminato contro il palo. Tre minuti più tardi di testa allunga la palla di Kirwan che fa volare in porta Kargbo e nella ripresa col sinistro chiude il match e sale a quota 7 centri stagionali, a pari merito con Scappini e il "puma".

Kargbo 7,5 Si esalta negli enormi spazi concessi dalla Virtus e fulmina subito Chiesa con un destro non irresistibile che vale il 2-0. Generoso con i compagni: è sua l'apertura per la corsa sul fondo di Kirwan in occasione del 3-0 così come è suo il passaggio che Marchi trasforma nel definitivo 4-1 (dal 41'st Brodic 6: entra con l'intensità giusta, servendo un ottimo pallone a Radrezza).

All. Alvini 7,5 Riparte dal bicchiere mezzo pieno nel derby, confermando la stessa formazione ad eccezione di Spanò vista l'emergenza in difesa. Scuote a dovere la squadra all'intervallo: i granara rientrano carichi e trovano con merito la rete della sicurezza. Ora testa al Padova, per chiudere in bellezza il 2019 al "Città del Tricolore".


Vota il migliore granata in campo

Commenti

I risultati della 18ª giornata. Vicenza campione d'inverno, le inseguitrici vincono tutte
Gli highlights di Virtus Verona-Reggiana 1-4