Primo Piano

Antonioli: «Siamo una squadra con gli attributi, andiamo a Lodi per vincere la battaglia»

«Speriamo che Modena e Pergolettese si annullino a vicenda. Mercato? La società sa cosa fare»

Gian Marco Regnani
15.12.2018 16:00

«Siamo in emergenza, partiamo in 20 con Narduzzo in forse per un risentimento muscolare - confessa Mauro Antonioli alla vigilia della trasferta di Lodi - Domani valuteremo meglio le sue condizioni e decideremo se rischiarlo o meno».

Mercoledì avete trovato la consapevolezza di essere una squadra con gli attributi?
«Sì. I ragazzi hanno festeggiato i tre punti in modo diverso rispetto alle altre volte, vuol dire che un successo in mezzo a così tante difficoltà ci può dare qualcosa in più a livello caratteriale».

Scenderete in campo pensando alla classifica?
«Sappiamo che potrebbe essere una giornata molto importante visto lo scontro al vertice tra Modena e Pergolettese, quindi dobbiamo guadagnare qualcosa su una delle due ma per farlo prima dovremo battere il Fanfulla, una squadra ostica da affrontare che ha solo tre punti di distacco da noi. Spero che i miei ragazzi siano bravi come mercoledì».

Che risultato vi augurate possa arrivare da Modena?
«Il pareggio ci avvantaggerebbe, ma la Pergolettese non va assolutamente sottovalutata: ricordo che hanno perso solo contro di noi un match molto strano per 5-1...».

Come state gestendo la stanchezza in questi giorni?
«Diciamo che gli allenamenti veri sono le partite, però facciamo di necessità virtù. La stanchezza credo che la sentiremo di più mercoledì».

In porta conferma per Rossi?
«L’idea era quella di far giocare Narduzzo, ma se darà forfait credo toccherà nuovamente a Rossi che finora si è comportato bene».

In difesa ha trovato la soluzione per compensare le assenze di Cigagna e Rozzio?
«Penso che inserirò uno tra Palmiero o Crema, probabilmente il primo poiché è la soluzione più logica. Non cambio il modulo perché è una delle nostre certezze».

Cambierà qualche interprete in mezzo o davanti?
«Non ho intenzione di cambiare molto: con tre giorni di riposo abbiamo recuperato bene le energie. Forse vedremo qualche novità in più mercoledì sera contro l’Axys Zola».

Alvitrez si sta inserendo bene?
«Il ragazzo ha qualità importanti, su di lui facciamo molto affidamento ma non dimentichiamoci anche di Broso e degli altri giocatori importanti che possono ancora dare il loro contributo».

Cosa ci può dire sul Fanfulla?
«È una squadra organizzata con un buon 4-3-3 che segna spesso, pertanto va presa con le molle. La classifica parla chiaro, i bianconeri stanno facendo un campionato importante. Credo assisteremo ad una battaglia, i nostri avversari sono molto aggressivi sulle seconde palle».

Il terreno di gioco della “Dossenina” vi preoccupa?
«Il fondo è abbastanza gibboso e irregolare, ben diverso dal campo del Ciliverghe, quindi ci vuole la mentalità giusta per non farsi cogliere impreparati visto che siamo una squadra più tecnica delle altre».

Un’ultima parola sul mercato?
«Mi dispiace per tutti i giocatori andati via, invece do il benvenuto ai nuovi arrivati e a quelli che arriveranno. La società sa cosa fare».

Commenti

Girone D, i risultati della 16ª giornata: Modena campione d'inverno
Le probabili formazioni di Fanfulla-Reggio Audace