Primo Piano

Granata pallido nel derby, la Reggiana strappa un punto d'oro al Modena

Troppi errori da parte della squadra di Antonioli, Narduzzo salva il risultato su Ferrario ad inizio secondo tempo

Lorenzo Chierici
07.04.2019 17:45

La coreografia magnifica degli ultrà granata non è certamente degna dello spettacolo visto in campo. La Reggiana è stata tutto meno che audace: abulica, imprecisa all'ennesima potenza, impalpabile davanti, approssimativa dietro e poco fantasiosa a centrocampo, mentre il Modena non ha vinto la partita a causa di una marea di errori commessi in fase offensiva, grazie anche ad un grandissimo Narduzzo che ha salvato la propria porta in almeno due circostanze, prima su Sansovini volando a togliere una palla dall'incrocio dei pali, poi contro Ferrario in un uno contro uno che era più difficile da fare che da sbagliare per l'attaccante gialloblù. Come se non bastasse, tutte le figure che sono entrate nella ripresa dalla panchina granata hanno giocato una gara pessima, ma il Modena, per nostra fortuna e grazie a Narduzzo, non ne ha approfittato. Il risultato va bene, ma la prestazione dei granata è stata davvero non all'altezza delle aspettative.

PRIMO TEMPO. Inizia questo derby sentitissimo tra Reggiana e Modena e sono proprio i granata a rendersi pericolosi per primi con un tiro di Osuji dal limite che non impensierisce il portiere avversario. Dopo solo nove minuti di gioco il Modena è costretto a togliere il terzino Zanoni, che lascia il campo in barella, inserendo il suo omologo Cortinovis. In questa prima frazione di gioco la partita è spezzettata da tantissimi falli da ambo le parti, poi al 20' arriva una conclusione di Calamai che non inquadra lo specchio della porta granata. Modena e Reggiana non riescono a impensierire i portieri avversari e neppure il bomber Zamparo si rende pericoloso: suo un velleitario tiro al 32' che termina un metro fuori dall'incrocio dei pali. I granata insistono e fanno girare molto il pallone furi dall'area, per poi arrivare, al 36' con un tentativo velleitario di prima intenzione di Cavagna dal limite, che colpisce di collo esterno destro, ma la sfera termina abbondantemente a lato. Il primo tiro in porta che possa definirsi tale è del Modena, di Sansovini, la sua conclusione, al 41', termina fra le braccia di una attento Narduzzo. Il Modena risponde con un tiro velleitario di Rabiu e con un destro di Baldazzi sul fondo alla sinistra dell'estremo granata. Dopo un primo tempo decisamente opaco, con un paio di minuti di recupero, l'arbitro manda le due squadre negli spogliatoi, tra la delusione del pubblico.

SECONDO TEMPO. Mister Antonioli vuole provare a vincere la gara e toglie uno scialbo Bardeggia per Dammacco. La Reggiana, sotto la pioggia che a tratti diventa battente, prova timidamente ad offendere il Modena con un colpo di testa di Osuji che sbuca sul primo palo, ma non trova la porta. Il "vecchio" Sansovini tenta una conclusione potente a giro dal limite, che Narduzzo manda in calcio d'angolo con un buon intervento. Dopo 8' il Modena potrebbe passare in vantaggio: Cavagna perde palla al limite, Ferrario si trova solo davanti portiere e calcia a botta sicura, ma Narduzzo si supera e con un grande intervento tiene in partita la Reggiana. Il Modena insiste prima con una punizione di Sansovini che termina alto, poi con Baldazzi che non trova la porta per pochi millimetri, con Narduzzo che si infuria giustamente coi compagni per aver lasciato calciare in porta l'avversario. La Reggiana non combina nulla e a questo punto un pareggio sarebbe la soluzione migliore. A provare a impensierire il portiere modenese ci prova Cozzari, ma il tiro è da dimenticare. Al 16' il Modena potrebbe passare: errore in fase di disimpegno dei granata con palla che arriva a Baldazzi che, da ottima posizione, calcia di collo-esterno-destro ma non inquadra lo specchio della porta. Al 22' altro errore in uscita della Reggiana, questa volta di Cigagna, con Ferrario lanciato a rete che, al momento di puntare il diretto avversario Spanò, scivola in area e getta al vento una ghiotta occasione. La Reggio Audace sbaglia tantissimo, ma il Modena è sempre nei pressi dell'area granata e ci prova con un tiro di Bellini, senza fortuna. Al 38' Loviso, entrato a gara in corso, malgrado ci si aspettasse giocasse dall'inizio, calcia bene una punizione in area, la palla rimbalza per terra e viene toccata da Zamparo quel tanto che basta per carambolare sulla traversa della porta granata, poi la difesa rinvia. Dopo soli 13' di gioco finisce la partita di Pastore che commette un fallo ingenuo a centrocampo e guadagna il secondo giallo e il conseguente cartellino rosso. A questo punto l'arbitro assegna 5' di recupero e la Reggiana continua a soffrire: il Modena, infatti, conclude fuori con un'inzuccata di Rabiu su corner di Loviso, poi Montella semina il panico in area, ma Bran è bravissimo e libera una situazione davvero intricata e pericolosa. Pochi istanti dopo l'arbitro emette il triplice fischio e per la Reggiana, quello di oggi, è certamente un punto guadagnato.


La diretta

Gli highlights

Le pagelle

Le interviste:


I risultati della 30ª giornata e la classifica aggiornata

 

Vota il migliore granata in campo

 

Il tabellino

REGGIO AUDACE- MODENA 0-0
REGGIO AUDACE (4-3-1-2): Narduzzo; Bran, Spanò, Cigagna, Belfasti; Staiti (40' st Casanova), Cavagna (12' st Alvitrez), Osuji (24' st Pastore); Cozzari (25' st Ponsat); Bardeggia (1' st Dammacco), Zamparo. A disp.: Rossi, Palmiero, Ungaro, Rizzi. All.: Mauro Antonioli.
MODENA (4-3-3): Piras; Bellini, Gozzi (34' st Dierna), Perna, Zanoni (8' pt Cortinovis); Rabiu, Pettarin (27' st Loviso), Calamai; Sansovini, Ferrario (41' st Ferretti), Baldazzi (18' st Montella). A disp.: Dieye, Messori, Duca, Spaviero. All.: Alberto Bollini.
Arbitro: Mattia Caldera di Como (Castro-Spina). 
NOTE - Ammoniti: Pettarin, Cozzari, Baldazzi, Alvitrez, Loviso. Espulsi: Pastore al 39' st. Calci d'angolo: 2-3 per il Modena. Spettatori 10486, per un incasso di 65 mila euro. Osservato un minuto di raccoglimento in ricordo delle vittime del terremoto dell'Aquila del 2009.

Commenti

Le pagelle di Reggio Audace-Modena: Narduzzo decisivo, bocciato il centrocampo
Spanò: «Se abbiamo rischiato di perdere è solamente colpa nostra»