Serie C

Ghirelli: «Troveremo un modo per promuovere la quarta squadra. Playoff corti? Non credo sia possibile»

Il presidente della Lega Pro fa alcune precisazioni: «Saranno i presidenti che dovranno accettare o bocciare la nostra proposta. Protocollo sanitario? Questione delicata...»

Redazione TuttoReggiana
21.04.2020 19:15

Francesco Ghirelli è intervenuto ai microfoni di Sportitalia e di juventusnews24.com, cercando di fare chiarezza sull'indiscrezione diffusa da qualche giorno realativa al sorteggio per determinare la quarta promossa in B che ha creato grande clamore e forti reazioni da parte dei club, compresa la Reggiana.

«Abbiamo convocato un'assemblea il 4 maggio per discutere in maniera democratica - ha spiegato il presidente della Lega Pro - Il 5 maggio il Consiglio Federale dovrà definire cosa si farà. Noi siamo 60 società e dobbiamo trovare una soluzione che scontenti il meno possibile: l’unica soluzione che accontenterebbe tutti sarebbe finire il campionato. In questi giorni sono arrivati due esposti (Bari e Carpi, ndr): li faremo verificare per capire se dal punto di vista legale-giuridico il sorteggio, che riguarderebbe lo svolgimento di tutte le partite, sia una soluzione fattibile. La quarta promossa è prevista dal regolamento e credo andrebbe trovata, un modo lo troveremo. Playoff ridotti come alternativa? Sarebbe una buona soluzione ma non credo che si possa fare. A prendere una decisione comunque saranno i presidenti che dovranno accettare o bocciare la proposta».

Ghirelli ha parlato anche di un'eventuale ripresa del campionato: «Le squadre di Serie A fanno bene a spingere per la ripresa. Noi abbiamo altri problemi, una situazione molto critica in tante zone. C’è anche il problema del protocollo sanitario che va applicato ugualmente in tutti i campionati: per noi è una questione delicata che ci fa ragionare spostando in avanti la data d’inizio. Qualora fossimo l’innesco di un nuovo focolaio per il calcio sarebbe un vero problema. Per questo sposteremo molto in avanti il rientro per sperare che il virus si attenui...».

Commenti

Salerno e l'ipotesi sorteggio per la B: «Non scherziamo...»
Scappini non stacca la spina: «Il nostro percorso non è ancora finito»