Primo Piano

La Reggiana sbatte contro il Fiorenzuola ed esce tra i fischi

Due buone occasioni per Ousji e Zamparo nel primo tempo, palo di Cigagna nel finale

Lorenzo Chierici
03.02.2019 16:50

Due punti gettati nel pattume. La Reggio Audace costruisce tanto, ma non riesce a gonfiare la rete avversaria e il Fiorenzuola porta a casa un punto con merito, avendo arginato ogni tentativo dei granata.

Mister Antonioli conferma il modulo tattico della settimana scorsa, ma cambia qualcosa in termini di uomini: dietro tutto secondo copione, col giovane Rossi in porta, Masini a destra e Belfasti a sinistra, mentre al centro della difesa viene confermata una coppia ormai collaudatissima, ossia capitan Spanò assieme al giovane Cigagna. A centrocampo torna Cavagna davanti alla difesa, con l'ex Alvitrez nel ruolo di mezzo sinistro e Staiti confermatissimo sul centro destra. Dietro alle punte (inamovibile Zamparo) torna Osuji dal primo minuto, con il recente acquisto Dammacco libero di spaziare, ma di attaccare soprattutto sul centro destra, oltre a cambiarsi ogni tanto con Osuji in fase offensiva.

PRIMO TEMPO. La Reggiana è subito pimpante e prima cerca il gol con Masini, su corta respinta della difesa; poi, pochi istanti dopo, con un bel calcio di punizione dal limite di Alvitrez, di sinistro, che il portiere avversario respinge con un gran balzo. All’8 Zamparo si mangia un gol quasi fatto: bel filtrante di Osuji per il centravanti granata che salta un avversario, ma calcia addosso a LIbertazzi che esce molto bene chiudendogli lo specchio. La Regia insiste e ci prova con un tiro fuori di Cavagna, ma pochi istanti dopo si trova ancora davanti al portiere, questa volta con Osuji, che si fa parare il pallone in uscita ancora dall’attento Libertazzi. I granata giocano e ci prova anche Alvitrez senza fortuna, ma al 18’ il Fiorenzuola si fa vivo dalle parti di Rossi con un diagonale debole di Saporetti che il giovane portiere blocca a terra. Al 24’ un’altra ghiotta occasione per i granata: Cavagna rinuncia al tiro dal limite e serve Alvitrez che rientra sul suo piede, il mancino, con cui scarica una staffilata sotto la traversa, che Libertazzi devia in corner da campione. Il fantasista granata vuole segnare e al 26’ arriva di nuovo alla conclusione, su assist di Zamparo, ma l’estremo piacentino c’è. Risponde timidamente il Fiorenzuola con una conclusione Bouhali che viene respinta da Rossi. Il Fiorenzuola c’è e al 40’ Saporetti, dall’altezza del rigore, si coordina benissimo e cerca il gol con una straordinaria rovesciata, perfetta per esecuzione, tempi e impatto col pallone, ma la sera sibila vicino all’incrocio dei pali di sinistra della porta difesa da Rossi.

SECONDO TEMPO. La Regia torna in campo senza cambiamenti tattici, ma dopo 7 minuti di gioco Antonioli toglie Dammacco per inserire Ponsat, ma per equilibrare il discorso degli under fa uscire dal campo anche Osuji per Pastore. Al 15’ la Reggiana va vicinissima al gol con una palla in area su corner e un tocco da distanza ravvicinata di Zamparo che termina alto di un niente. Il bomber ci riprova poco dopo, al 19’, quando Masini arriva sul fondo da dove crossa un bel pallone per Zamparo che colpisce il pallone di testa, ma non inquadra lo specchio della porta. La Regia spinge, ma non arriva ad impensierire il portiere avversario, che comunque è bravissimo nelle uscite alte e nell’impedire agli ospiti di arrivare sul pallone. A cinque minuti dal termine il Fiorenzuola potrebbe vincere la partita con uno splendido tiro giro del solito Saporetti che sibila appena sopra l’incrocio, mentre la Regia, risponde con un pressing importate che porta ad una conclusione in mischia dove Zamparo ci arriva di testa, senza fortuna, poi la palla a terra rimbalza contro Cigagna ma il palo alla sinistra del portiere gli dice di no. I granata insistono e sfiorano l’incrocio nel finale con una sassata da venti metri di Belfasti su corta respinta della difesa avversaria.


La diretta 

Le pagelle

Le interviste:


I risultati della 22ª giornata e la classifica 


Vota il migliore granata in campo

 


Il tabellino

REGGIO AUDACE-FIORENZUOLA 0-0
REGGIO AUDACE (4-3-1-2): Rossi; Masini, Spanò (dal 33’st Ungaro), Cigagna, Belfasti; Staiti, Cavagna, Alvitrez (dal 43’st Cozzari); Osuji (dal 7’st Pastore); Zamparo, Dammacco (dal 7’st Ponsat). A disposizione: Narduzzo, Casanova, Palmiero, Cozzolino, Bardeggia. Allenatore: Mauro Antonioli.
FIORENZUOLA (4-3-3): Libertazzi; Bouhali, Bruzzone, Varoli, Guglieri; Bigotto (dal 25’st Rivi), Zaccariello (dal 48’st Davighi), Tunesi (da 40’st Matera); Saporetti (dal 43’st Contini), Kacorri, Anastasia (dal 21’st Colantonio). A disposizione: D’Apolito, Bedino, Famiglietti, Vago. Allenatore: Lucio Brando.
Arbitro: Nicolini di Brescia (Faini-Raus).
NOTE - Spettatori: 4060 (3650 abbonati + 410 biglietti venduti); angoli: 10-8. Ammoniti: Masini, Cavagna (R); Zaccariello, Bruzzone, Varoli (F); minuti di recupero 2 + 8.

Commenti

Le pagelle di Reggio Audace-Fiorenzuola
Belfasti: «Siamo partiti con un piglio diverso ma non è bastato, anche gli episodi girano male»