News

Reggiana-Piacenza, tante iniziative a contorno del derby

Nell'intervallo sarà presentata la formazione "Reggiana For Special". Messaggi importanti contro il razzismo e a favore della lotta all'AIDS

Redazione TuttoReggiana
30.11.2019 11:30

Domani pomeriggio, nell’intervallo della partita tra Reggiana e Piacenza, sarà presentata la formazione della Reggiana For Special, rappresentativa granata che prenderà parte al campionato di quarta categoria, il primo torneo nazionale di calcio a 7 rivolto ad atleti con disabilità cognitivo-relazionale promosso dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio. Il progetto ha visto protagonista la città di Reggio fin dalle prime sperimentazioni e oggi, dopo tre anni di attività, la Reggiana rinnova il suo impegno sociale in collaborazione con il Consorzio Romero e l’AUSL di Reggio Emilia schierando per la prima volta una squadra interna al club. Il 3 dicembre è la Giornata Internazionale delle persone con Disabilità, istituita nel 1981 per promuovere una più diffusa e approfondita conoscenza sui temi della disabilità, sostenendo la piena inclusione in ogni ambito della vita e allontanando ogni forma di discriminazione e violenza. A due giorni da questa ricorrenza il club granata ribadisce il suo impegno a favore di una società senza barriere. A sostenere i colori granata, anche i partecipanti della Cooperativa Coress al progetto “IO TIFO REGIA” protagonisti di incontri di coordinamento settimanali del Gruppo Vandelli. Il progetto vuole lavorare non solo sulla parte sportiva, ma su un modello di inclusione a 360 gradi. A testimonianza della sinergia instaurata, il gruppo di Quarta Categoria ha realizzato uno striscione con lo slogan del progetto “IO VOGLIO GIOCARE A CALCIO” da donare agli amici del Gruppo Vandelli.

NO AL RAZZISMO. La Reggio Audace vuole testimoniare con forza il totale rifiuto di ogni forma di razzismo, prendendo una posizione decisa rispetto ai fatti recenti che hanno colpito il mondo del calcio professionistico e dilettantistico. In occasione della partita di domani saranno trasmesse sul maxi schermo nel corso della gara due clip video volte a ribadire il messaggio di cui sopra: NO al razzismo in ogni sua forma, dentro e fuori dal campo, Sì a un tifo pulito e responsabile.

LOTTA ALL'AIDS. Le due squadre e la terna arbitrale scenderanno in campo prima del calcio d'inizio con le maglie recanti lo slogan “Gioco a Calcio non gioco con la Vita” in occasione del 1º dicembre “Giornata mondiale per la lotta all’AIDS”. Il Comune di Reggio Emilia, in collaborazione con l’unità Sanitaria locale di Reggio Emilia, la Fondazione per lo Sport e diverse associazioni di volontariato, ha scelto in questa occasione di porre l’attenzione sulla necessità di proteggersi e praticare sesso sicuro, di promuovere comportamenti responsabili per prevenire l’Aids e le malattie sessualmente trasmissibili portando questo messaggio sui campi sportivi che vedono impegnate le formazioni di volley, calcio, rugby, pallacanestro e calcio a 5.

Commenti

Torneo del Centenario, domattina il via a Cavriago
Alvini: «Il derby col Piacenza regala emozioni. È arrivato il momento di agire»