Primo Piano

Le pagelle di Reggiana-Gubbio

Narduzzo, l'unico errore costa caro. Spanò e Rozzio non si fanno superare, Marchi indispensabile. I cambi non danno la scossa

Lorenzo Chierici
06.10.2019 18:30

Narduzzo 5 Fa tutto bene tranne sul gol, quando il colpo di testa di Zanoni, tutt’altro che difficile da intercettare, gli sfugge dalle mani. Peccato davvero.

Spanò 6,5 In fase di copertura non sbaglia praticamente nulla come al solito e delizia anche il pubblico con un tunnel su un avversario nella ripresa, ma commette qualche errore in fase di disimpegno.

Rozzio 7 Gioca spesso in anticipo, è praticamente perfetto e non aveva clienti semplici da gestire. Impeccabile anche in uscita. 

Costa 6 Qualche errore non da lui sui disimpegni, tanto che è "beccato" anche da qualche spettatore poco paziente. Perfetta invece l’intesa coi due compagni di reparto, ottimi gli anticipi sugli avversari e sfiora il gol di testa.

Libutti 7 Ha giocato una discreta gara difensiva e un’ottima partita a livello offensivo. Tra i tanti traversoni in mezzo trova l'appoggio per il cross di Staiti che ha dato il gol a Marchi. Tra i migliori (dal 39’st Radrezza 6 Entra e cerca di fare il suo, pur giocando da esterno destro, quindi non nel suo ruolo ed essendo mancino. Dà dinamismo).

Rossi 6,5 Abbastanza preciso nelle geometrie semplici, sebbene non brilli per particolari giocate. Attento in fase di copertura. Elemento oramai imprescindibile per il centrocampo granata.

Varone 6,5 Parte da trequartista al fianco di Staiti e si rende pericoloso in diverse occasioni. Il “Puma”, è un giocatore davvero importante per la Reggiana, per duttilità e pericolosità offensiva. Bravo anche nella ripresa quando torna a fare “legna” e gioco a centrocampi di fianco a Rossi.

Espeche 6 Buona la fase di interdizione, meno quando deve impostare. Esce per lasciare spazio ad una punta, con Varone che va al suo posto e la Reggiana inizia a giocare di più (dal 18’st Kargbo 6,5 Entra, corre, spinge, cerca cross e soluzioni, ma lo fa a volte in modo un po’ caotico. E’ una forza della natura e non a caso provoca l'espulsione di Maini, ma deve disciplinarsi un po’).

Favale 5,5 Commette qualche errore di troppo e non aggiusta la mira in fase di cross (dal 17’st Santovito 6 Entra deciso e fa subito quel che deve sull’out mancino).

Staiti 6,5 La solita partita generosa, prima da trequartista con Varone, poi in solitaria libero di creare. Nessun tiro nello specchio per lui, ma tanta corsa e un assist al bacio sulla testa di Mattia Marchi per il pareggio granata (dal 26’st Zanini 5,5 Non riesce a incidere).

Marchi 7,5 Se manca Scappini a fare dei gol di testa da cineteca de calcio ci pensa lui. Mattia Marchi, ormai idolo incontrastato della curva, è autore di una prova davvero convincente sotto tutti i profili. Splendido il gol di testa all’incrocio, ottimo altre conclusioni, anche in avvitamento (sempre di testa) sui servizi di Libutti. Un giocatore indispensabile.

All. Alvini 6,5 Ha in campo una squadra tatticamente equilbrata, come sempre, con due trequartisti e una sola punta nella prima frazione di gioco, per poi passare a due punte nella ripresa per cercare di vincere. Ha usato i cambi che aveva a disposizione per cercare il tutto per tutto e se non fosse stato per quell'errore di Narduzzo, magari avrebbe portato a casa anche il bottino pieno. Peccato. 

 

Lorenzo Chierici (direttore Vivi Reggio Magazine)


Vota il migliore granata in campo
 

Commenti

I risultati della 8ª giornata. Il Padova continua a correre, poker Samb e Südtirol. Il Vicenza balza al secondo posto, Triestina k.o.
Reggiana, un'altra occasione sprecata: con il Gubbio è solo 1-1