Primo Piano

Delusione, rabbia e sgomento anche tra i calciatori granata

Carlini, Rozzio, Narduzzo, Napoli e mister Eberini tra i primi a commentare il triste epilogo della stagione granata...

Redazione TuttoReggiana
16.07.2018 18:30

La notizia della mancata iscrizione al prossimo campionato di Serie C è giunta come un fulmine a ciel sereno anche per i giocatori granata, in attesa da settimane della decisione dei coniugi Piazza che riguarda ovviamente anche il loro prossimo futuro. Sui social, i calciatori ancora sotto contratto e anche quelli che avevano già concluso il loro rapporto con la Reggiana hanno espresso tutto il proprio dissenso e la propria amarezza.

Le parole di Massimiliano Carlini, votato dai tifosi come il miglior giocatore della stagione appena conclusa, sanno di triste addio: "Non doveva finire cosi non é giusto, ho incontrato dei ragazzi meravigliosi ,un gruppo fantastico ,una tifoseria che fa invidia alla serie A , persone , amici , città...... Reggio era tutto quello che un giocatore/persona può ambire e vedere tutto sparire cosi fa davvero male..... Rimarranno 2 anni fantastici che porterò sempre nel mio cuore ....Ciao Reggio ciao Reggiana spero sia solo un arrivederci.... é stato un onore !!!". Anche Paolo Rozzio, sempre su Instagram, ha voluto commentare tutta la sua delusione. "Letteralmente svuotato. CHE SCHIFO" ha scritto il difensore granataLuca Vignali, arrivato in prestito a gennaio, guarda già al futuro: "Una squadra e una città così non si meritano una sorte del genere. Ma sono sicuro che vi rialzerete in fretta e tornerete più forti. Auguro tanta fortuna ai miei ex compagni e a tutte le persone che lavorano e hanno sempre lavorato per riportare in alto la Reggiana".

Ricco di delusione e parole forti anche il messaggio di Davide Narduzzo: "Al di là della rabbia, della tristezza e della nostalgia che si captano e percepiscono fortemente in questi momenti, questa è l’immagine che secondo me rappresenta nel modo migliore il mio breve passaggio qui a Reggio. Il mio pensiero va ai miei compagni, con i quali non potrò più sudare per questa maglia, ma soprattutto va ai tifosi che hanno sempre vissuto e lottato per questi colori. La foto rappresenta la gioia, la felicità, l’unione e il RISPETTO che deve e dovrà esserci sempre per la storia e l’unicità di questa colori, macchiati in modo indelebile proprio all’inizio del 100esimo anno dalla sua nascita. Oggi il calcio sicuramente perde un pezzo di storia ed io, anche se per un frammento, sono fiero di averne fatto parte". Aiman Napoli, uno dei giocatori più amati dalla tifoseria, si lascia andare in un lungo sfogo: "É stato distrutto il cuore di una città intera,generazioni di persone che trasmettono di padre in figlio la loro passione e il loro amore per questi colori,per questa maglia..é stato gestito tutto nella maniera sbagliata,quando poteva esser gestito in maniera diversa,sopratutto con più rispetto e più onore. C’é tanta rabbia,Tanta delusione di fronte a tutto questo... vorrei scrivere tante cattiverie,ma purtroppo in un modo o nell altro penso non ne valga la pena..e allora non posso far altro che ringraziare col cuore in mano questa splendida città,questi meravigliosi tifosi che nel giro di pochi mesi sono stati capaci di trasmettere il vero senso di esser Reggiano,nel cuore e nello spirito..dovrei avere un brutto ricordo di quest’annata visto il mio infortunio e invece,rimarrà per sempre uno degli anni più belli della mia carriera..emozioni indescrivibili,un affetto meraviglioso e un attaccamento a questa maglia che va oltre ogni cosa...ringrazio tutti i miei compagni e sopratutto ringrazio quei “piccoli” lavoratori all’interno dello staff,della quale nessuno ha mai parlato,ma che hanno sempre dato tutto perché noi potessimo vivere al meglio tutto quanto... ho le lacrime agli occhi di fronte a quello che sta succedendo,ma purtroppo non sempre tutto va come vorremmo... GRAZIE GRAZIE E GRAZIE...E per sempre forza regia". 

Jacopo Viola non è mai riuscito ad esordire in un match ufficiale con la maglia granata, ma ha lasciato lo stesso un messaggio ai suoi vecchi tifosi: "Profondamente dispiaciuto per quanto sta accadendo alla Reggiana, storica realtà italiana che condivide, ora, il destino di molte società che purtroppo fanno sempre più fatica a imporsi nel professionismo in Italia. Dispiace soprattutto per tutti i tifosi e le persone di Reggio che avevano creduto in un epilogo migliore. Tornerete piu forti. In bocca al lupo Regia". Alessandro Bastrini, tramite Instagram, ha inviato un messaggio direttamente alla nostra redazione: "Rialzatevi più forti di prima! Tornerete ad altissimi livelli! Avete troppa passione per restare in categorie minori". Infine anche mister Sergio Eberini ha voluto dire la sua pubblicando una fotografia sul proprio profilo Facebook e scrivendo: “Questo è uno dei tre coglioni che ci ha creduto fino a Siena, forse stasera riuscirò a pensare al dopo…”.

 

Commenti

Reggiana, ora è finita davvero! Comunicazione della società: «Non ci iscriviamo»
Dana risponde ai Piazza: «Non mi sono tirato indietro all'ultimo, è stato il contrario...»